Romeow Cat Bistrot



«Mi piace leggere. Mi piace ascoltare musica. E mi piacciono i gatti. Al momento non ne ho. Ma se mentre passeggio vedo un gatto sono felice». (H. Murakami )
Questa citazione apre il sito web di Romeow Cat Bistrot (http://www.romeowcatbistrot.com).

Qualche tempo fa era stata data la succulenta anticipazione a proposito della prossima apertura di Romeow e, finalmente, l'attesa è finita.

Una novità assoluta per la Capitale, il primo nel suo genere: è una reinterpretazione del tutto personale dei Cat Café giapponesi e lo trovate a due passi dal Gazometro, nel quartiere Ostiense.

Entrando non si può fare a meno di sentire subito una particolare energia: è un concentrato di amore per la natura e gli animali, frutto delle passioni dei due giovani proprietari, Valentina e Maurizio.

Un luogo dove i padroni di casa sono Romeow, Maos, Nino, Frida, Lamù e Irì, 6 baffuti felini, provenienti da gattili.

L'offerta gastronomica vegana non tradisce le attese: che sia colazione, pranzo, aperitivo o cena, l'esperienza è profonda. Selezione attenta delle materie prime, dettata dalla stagione; abbinamenti inusuali; ispirazioni da tutte le parti del mondo.

Questi i principi guida di Gonzalo e Riccardo, chef, e di Romina, pasticciera.

Ecco solo alcuni dei piatti che si possono gustare da Romeow:

Cappellotto con crema di zucca e ripieno di castagne;
Bombay biryani con curry e sultanina aromatizzato allo zenzero;
Pleurotus alla provenzale cotto alla griglia con spicchi di patate e farina di mais;
Melanzana di melanzane con besciamella di nocciole;
Formosa di sedano rapa e chips di verdure;
Semifreddo alla mousse di cioccolato fondente con crema di frutti di bosco e biscotto friabile;
Dolce raw alle pere e fave di cacao con caramello alla crema di mandorle;
Dolce gluten free agli agrumi ricoperto di ganache alle castagne;
Açai na tigela







Sostare da Romeow, per poco o molto tempo, significa rilassarsi e sentirsi a proprio agio, godersi la bellezza di uno spazio molto curato ma informale, farsi coccolare, ed è evidente che tutto questo vale sia per gli uomini che per i gatti!

Valentina e Maurizio aprono le porte della loro casa, disegnata con Tommaso Guerra (www.tommasoguerra.com).

Negli spazi ampi e comodi si assiste a un piacevole incontro tra materiali naturali ed esplosioni di colore. Proprio come nella loro casa, i gatti girano liberamente, non esistono gabbiette e spazi chiusi; scelgono di sostare tra i libri o su una vecchia poltrona; si lasciano guardare e a volte salutano con la coda; si rifanno le unghie sull'enorme albero che campeggia nella sala centrale; passeggiano elegantemente sui tubi e sonnecchiano beati, cercando il sole alle finestre.

Qualcuno ha già scritto che Romeow Cat Bistrot ha tutte le carte in regola per diventare un'isola felice per chi ama e rispetta la natura e i gatti, e c'è da scommettere che lo sarà davvero. I due ideatori del progetto infatti stanno già organizzando un interessante calendario di eventi, occasioni speciali per socializzare e conoscere meglio il mondo delle muse ispiratrici di tutto questo: i gatti!

Romeow Cat Bistrot è su FB, Instagram, Twitter e Tripadvisor.

Aperto dal martedì al sabato dalle 10:30 alle 23:00, la domenica dalle 10:30 alle 14:30 .
Via Francesco Negri, n°15

SDC

2 commenti:

  1. Uhmmmm... il cappellotto con crema di zucca, ripieno di castagna mi intriga!!!!
    Happy friday beauty!!!

    Kisses, love Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
  2. il dolce alle pere!!! già solo leggere l'abbinamento mi fa venire l'acquolina :)
    flò

    http://lafloppola.blogspot.it

    RispondiElimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram