Tiraggio 2016, oltre mezzo milione le bottiglie di Franciacorta "solouva"


TIRAGGIO 2016, OLTRE MEZZO MILIONE LE BOTTIGLIE DI FRANCIACORTA "SOLOUVA"

E' primavera, e se in campagna i vigneti si infoltiscono inverdendosi di foglie, nelle cantine  i produttori affrontano una delle fasi più importanti e delicate della produzione del Franciacorta, l'imbottigliamento, ed è in questo momento, oltre che nel periodo vendemmiale, che iniziano a distinguersi i vini "solouva".

Quest'anno sono oltre mezzo milione le bottiglie di Franciacorta Docg "tirate" con il metodo senza zuccheri esogeni, o più semplicemente "solouva", il processo di vinificazione applicabile ai vini a rifermentazione in bottiglia (metodo classico) che utilizza solo zucchero auto-prodotto (mosto delle stesse uve) in tutte le fasi di vinificazione.

Dopo che le basi Franciacorta hanno svolto la prima fermentazione alcolica e dopo aver creato le cuvée, cioè gli assemblaggi di queste basi, si inizia, in questo periodo dell'anno,  ad imbottigliare il vino affinché possa rifermentare in bottiglia e maturare a contatto con i lieviti per lunghissimi periodi, come vuole il disciplinare di produzione.

Per produrre i metodo classico si utilizza il saccarosio in diversi momenti della lavorazione, primo su tutti proprio l'imbottigliamento. In questa fase, chiamata tiraggio, oltre al vino si aggiungono in bottiglia lieviti e zucchero (solitamente di canna) per permettere la "presa di spuma" quindi la creazione delle bollicine.

I Franciacorta "solouva" invece non contengono zuccheri estranei perché in fase di tiraggio, in bottiglia, oltre al vino e ai lieviti, si aggiunge semplicemente il mosto stesso conservato dalla vendemmia.

"Abbiamo iniziato a sperimentare il metodo, ora certificato, nel 2008, con la produzione di poche migliaia di bottiglie – afferma Giuseppe Vezzoli, proprietario dell'omonima cantina di Erbusco, nonché promotore, con il team di collaboratori tra i quali Nico Danesi, Andrea Rudelli e Giovanni Arcari, di questo processo -  e con tenacia abbiamo proseguito per raggiungere, quest'anno questo traguardo. Ci crediamo molto e siamo felici di vedere crescere l'interesse verso il nostro lavoro di ricerca che altro non vuole essere che un'operazione di valorizzazione del nostro territorio e dei nostri vini".

La cantina Vezzoli Giuseppe è una delle aziende franciacortine che producono i propri vini con questo metodo, con la convinzione che esso possa essere il percorso da intraprendere per renderli unici. "Franciacorta come identità ed espressione del territorio – rincalza il produttore - e senza più paragoni o accostamenti agli Champagne".

Cantine che producono "solouva":
Azienda Agricola Arcari+Danesi (Coccaglio), Azienda Agricola Camossi (Erbusco), Azienda Agricola Colline della Stella (Gussago), Agricola Derbusco Cives (Erbusco), Azienda, Azienda Agricola Sullali (Erbusco), Azienda Agricola SoloUva (Erbusco), Azienda Agricola Vezzoli Giuseppe (Erbusco).

The Lunch Girls

The Lunch Girls, il blog. Segui i consigli delle ragazze e scegli dove andare a mangiare. The best restaurant on Italy.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram