Festival d'Oriente, Festival d'Irlanda e dell'America latina

Salve a tutti!

Stavolta vi vorremmo raccontare la nostra visita al Festival d'Oriente, a cui quest'anno si sono uniti anche il Festival Irlandese e quello dell'America Latina.

Saremmo dovute arrivare all'ora di pranzo, per sublimare sul posto tutta la nostra voglia di cibo, ma purtroppo abbiamo fatto un po' tardi e siamo arrivate già con un "fermino" sullo stomaco.

Nonostante questo, erano proposte così tante cose buone negli stand gastronomici dei vari padiglioni che abbiamo speso quasi tutto il nostro budget per le varie leccornie.
Abbiamo cominciato con il padiglione del Festival Irlandese, che in verità è stato un po' deludente.



Pur essendo grandissimo, infatti, era occupato per metà da tavoli e nell'altra metà da pochi stand ed attrazioni. Però per questa volta li perdoniamo, in quanto era il primo anno e sicuramente è servito da rodaggio. Confidiamo in una miglioria generale per la prossima edizione.

Purtroppo non abbiamo fatto in tempo a vedere le conferenze e gli incontri per una questione di tempo. Ma la prossima volta ci rifaremo. In compenso abbiamo potuto assaggiare, nel menù da loro proposto, le ciambelle di mele fritte, pane nero con salmone affumicato e burro e un buon bicchiere di sidro di mele.


Secondo il parere di entrambe, era tutto molto buono, ma il rapporto quantità/prezzo, non era troppo bilanciato.

Siamo poi passate al Festival Orientale, a cui in realtà abbiamo dedicato la maggior parte del tempo che avevamo a disposizione, anche perchè erano tre padiglioni fitti fitti di stand.

Una delle cose che ci ha più colpite, per fortuna solo metaforicamente, mentre eravamo appena entrate nel secondo padiglione è stato il richiamo di voci e canzoni provenienti dall'esterno e affacciateci fuori da una delle uscite laterali abbiamo visto una moltitudine di persone che saltavano e cantavano cospargendosi di polverine colorate, è stato veramente uno spettacolo affascinante e colorato.

Le esposizioni erano molto variegate e si poteva trovare dal kimono antico e ben conservato a prezzi esorbitanti a kimono moderni a buon mercato, manufatti di ogni genere e provenienza.
Gioielli preziosi e bigiotteria, incensi, mobili vintage, lampadari di vetro coloratissimi, in stile medio orientale.



 
Abiti per tutti i gusti, che spaziavano dal casual rivisitato, ai Sahari indiani, dal bohemienne al folk, passando agli stili orientali più estremizzati, e ancora, soprammobili di ogni foggia e dimensione, complementi d'arredo, tendaggi e tessuti con stampe, ricami e tinture batik.

Tra i vari stand non possiamo scordarci del monaco tibetano che con grande perizia e maestria grattava dei bastoncini colorati direttamente su una tavola formando un mandala di sabbia nei minimi piccolissimi dettagli.



Oltre agli svariati oggetti, c'era anche una parte dedicata al benessere e ai servizi. Dai tatuaggi all'hennè, letture dell'Aura, prodotti naturali per il corpo, prodotti olistici e dimostrazioni di massaggi effettuati al momento.
 
Molto particolare il massaggio sull'amaca, effettuato con la campana tibetana.


Anche per quanto riguarda l'esposizione,c'era un po' di tutto: un drago d'oro enorme, una rappresentanza dell'esercito cinese di terracotta, una vastissima e meravigliosa esposizione di abiti cerimoniali provenienti da ogni parte dell'oriente. E anche delle armature da Samurai.

Ma, la cosa che ci ha colpito di più è stato il cibo ovviamente, a parte quello che avevamo già mangiato al padiglione irlandese.

Abbiamo fatto la nostra solita siesta spaparanzate sui cuscini sotto al tendone marocchino, sorseggiando il loro buonissimo tè alla menta, accompagnato dai loro dolcetti.

Abbiamo assaggiato la frutta secca e varie tisane di cui abbiamo fatto scorta.

La cosa più particolare è stata una selezione di dolci tailandesi tra cui il tipico Khao Lam che è del riso glutinoso cotto con latte di cocco dentro una canna di bambù.

Tra le varie rappresentazioni sul palco abbiamo potuto ammirare dei musicisti indiani nomadi con la loro ballerina che sembrava una diva di Bollywood, una contorsionista cinese che ci ha fatto venire la pelle d'oca con il suo numero spettacolare e infine i suonatori di tamburi Giapponesi che hanno offerto uno spettacolo mozzafiato e noi siamo dovute stare sedute per terra perché non c'era neanche un posto libero per mettersi seduti da quanta gente era venuta a vederli!

Mi è dispiaciuto solo di non poter assistere alla conferenza della mia bravissima amica e astrologa Marina Canino, che c'era stata il giorno dell'apertura.

Per quanto riguarda la parte sud americana prima di andare via abbiamo fatto un giro nel padiglione dove c'erano  gli stand, perchè nell'altro a loro dedicato cerano solo lezioni di ballo gratuite.

Bisogna dire che anche se pure per loro è stato il primo anno qui l'organizzazione ha funzionato bene, perchè era uno stand pieno e variopinto, purtroppo non abbiamo potuto assagiare nulla perchè avevamo la pancia piena e il portafoglio vuoto, ma veniva un profumino... ci rifaremo il prossimo anno, promesso!


Arianna Gagliardi

13 commenti:

  1. troppo bello..i piatti molto invitanti

    RispondiElimina
  2. bellissimo questo festival!!!

    RispondiElimina
  3. Io cerco di andarci tutti gli anni, anche se non sempre mi riesce, purtroppo. E mi sono sempre trovata bene.

    RispondiElimina
  4. Amazing post! Very entertaining.

    ** Join Love, Beauty Bloggers on facebook. A place for beauty and fashion bloggers from all over the world to promote their latest posts!


    BEAUTYEDITER.COM
    INSTAGRAM @BEAUTYEDITER

    RispondiElimina
  5. deve essere stato davvero un bel festival!

    blog: www.fashi0n-m0de.blogspot.it
    youtube: https://www.youtube.com/channel/UCq_Aya-v4acfRK4qUYgi6vA

    RispondiElimina
  6. This a really great post!

    ** Join Love, Beauty Bloggers on facebook. A place for beauty and fashion bloggers from all over the world to promote their latest posts!


    BEAUTYEDITER.COM
    INSTAGRAM @BEAUTYEDITER

    RispondiElimina
  7. Purtroppo non posso darvi il mio parere perchè non sono riuscita ad andarci! :(
    Baci,
    Marina
    http://www.maridress.it

    RispondiElimina
  8. Non sono mai andata ma sembra un bellissimo festival!

    Baci, DadieB. ~
    dadiebradshaw.com

    RispondiElimina
  9. Molte cose belle, mi piace molto un festival cosi! Ho vissuto in Irlanda e America Latina, e mi piace il pranzo di queste paese! E la cultura, sicuramente!
    DenisesPlanet.com

    RispondiElimina
  10. Dev'essere stato meraviglioso! Noi adoriamo scoprire culture e tradizioni che non conosciamo.
    Baci
    www.thesprintsisters.com

    RispondiElimina
  11. Dev'essere stato meraviglioso! Noi adoriamo scoprire culture e tradizioni che non conosciamo.
    Baci
    www.thesprintsisters.com

    RispondiElimina
  12. Grande evento, mi piacerebbe partecipre alla prossima edizione :)

    xoxo
    www.bellezzefelici.blogspot.com

    RispondiElimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram