Origami Italiani Fuorisalone Chef Rubio food&design comunicato follow-up e Dati


ORIGAMI ITALIANI,
duemila pack invadono le strade del Fuorisalone: è iniziata la rivoluzione della pasta fresca secondo Chef Rubio
e il suo nuovo concept di food&design
Ventiseimila tortelli freschi prodotti a ciclo continuo in soli 5 giorni; oltre duemila confezioni di pasta fresca e altrettanti mattarelli in gadget distribuiti al Fuorisalone; superate le seimila visite al piccolo e suggestivo pastificio a conduzione familiare che ha ospitato il progetto nel corso della Design Week 2017 a Milano. Sono queste le prime cifre del successo dell'iniziativa a base di food&design messa a punto da Chef Rubio, dal designer Filippo Protasoni e dalla società Circus  per lanciare Origami Italiani, il nuovo sistema integrato di prodotto, packaging e comunicazione rivolto ai produttori e consumatori di pasta fresca. L'obiettivo dichiarato di Origami Italiani è quello di introdurre un cambio di visione della pasta fresca nei negozi, nelle case, nelle abitudini dei consumatori. Un rinnovamento del grande classico della cucina mediterranea, una rivoluzione da portare ogni giorno in tavola.
Dal 4 al 9 aprile, infatti, Origami Italiani è stato presentato al pubblico del Fuorisalone, nella sua versione per tortelli, con una fitta agenda di workshop - attivi dalle ore 10 alle 20 circa - nei locali di Pasta d'Autore, ristorante-laboratorio di pasta fresca a conduzione familiare dove viene servita solo pasta fresca in abbinamento a diversi tipi di sugo preparato ogni giorno in cucina dalla nonna e dal suo staff. 
L'evento ha registrato ogni giorno il sold-out coinvolgendo un pubblico eterogeneo di produttori indipendenti, aziende, influencer, giornalisti, studenti, bambini e anziani, oltre che semplici appassionati della pasta e curiosi da ogni parte del mondo. Diversi, infatti, sono stati i laboratori su richiesta in lingua inglese per stranieri, soprattutto studenti di design. Lo spazio di Origami Italiani si è distinto nei giorni frenetici del Fuorisalone proprio perché è riuscito offrire un momento quasi 'zen', dove concentrarsi anche solo per dieci minuti su un semplice gesto manuale capace di trasformare un foglio di carta, così come un foglio di pasta, in uno scenario possibile di generosità e convivialità da condividere o donare a chi si vuole bene.
Concept, design e comunicazione: Origami Italiani si compone di questi tre elementi racchiusi in un packaging elegante e contemporaneo nato da un'idea di Chef Rubio, disegnato da Filippo Protasoni e presentato al pubblico da Circus con un'esperienza unica che ha convinto per l'atmosfera informale e accogliente della location, oltre che invogliato i meno inclini alla cucina grazie alla rassicurante presenza della nonna di Pasta d'Autore che ha supervisionato ogni fase produttiva. 

Prezioso il contributo dei partner che hanno sostenuto l'iniziativa ma soprattutto hanno saputo sposare l'idea e i valori di Origami Italiani. A questo proposito, va evidenziato il fatto che alcuni degli studenti della scuola professionale Galdus, impiegati in partnership nelle cucine durante i workshop di Origami Italiani, proseguiranno il loro percorso professionale con rapporti di collaborazione nel ristorante Pasta d'Autore. Notevole inoltre la richiesta di pastifici indipendenti e di enti privati a voler ripetere le modalità del workshop di Origami Italiani sia in Italia che all'estero.


The Lunch Girls

The Lunch Girls, il blog. Segui i consigli delle ragazze e scegli dove andare a mangiare. The best restaurant on Italy.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram