FORNO D’ASOLO, TUTTE LE NOVITA’ A CIBUS 2018

FORNO D'ASOLO, TUTTE LE NOVITA' A CIBUS 2018
La kermesse di Parma sarà l'occasione per conoscere i nuovi prodotti sfornati – è la parola giusta – dai maestri dell'azienda trevigiana.


Lo straordinario know how di Forno d'Asolo, leader nella produzione e distribuzione di prodotti da forno e pasticceria surgelati, consente all'azienda di proporre un catalogo ricchissimo di referenze, circa 1.100 tra bakery dolce e salato, torte e dessert, in un continuo processo di ricerca e innovazione.


Cibus 2018 è la vetrina perfetta per andare alla scoperta di tutte le novità targate Forno d'Asolo. A partire dai prodotti: eccone una rapida carrellata.


* Partiamo con Nuvolà: si tratta di un prodotto unico nel suo genere, perché ottenuto con una ricetta studiata per risultare più leggero. L'impasto è ottenuto con una percentuale inferiore di materia grassa rispetto alla media. Il 7 e 8 settembre scorso è stato effettuato un blind test su 546 persone comparando Nuvolà con altri prodotti dello stesso peso, 65 grammi: ebbene, 7 consumatori su 10 si sono dimostrati interessati all'acquisto di un prodotto meno grasso, com'è appunto Nuvolà, e 2 su 3 sono interessati all'acquisto in particolare proprio di Nuvolà.
* Cornetto di semola agli agrumi di Sicilia: si tratta di una squisitezza con farina di semola; è farcita con crema pasticcera agli agrumi di Sicilia e decorata con frumento macinato.
* Cornetto di semola: per apprezzare al meglio le caratteristiche rustiche del grano viene ora proposta una versione mignon vuota, da 40 grammi.
* Cornetto Reborbone al malto, miele e zenzero: è frutto della scelta di allargare la gamma della linea Cornetto Reborbone, che ha tanto successo. La ricetta viene arricchita con farina di malto tostato, una farcitura al miele millefiori e speziata allo zenzero. Infine c'è la decorazione con fiocchi di avena e semi di sesamo e girasole.
* Cornetto ai cereali fico e mandorla: anche in questo caso, deriva dall'allargamento di una gamma assai richiesta, quella della linea vegana. L'impasto è ai cereali con all'interno zucchero d'uva; la farcitura con confettura di fichi e mandorle. Decorato con crusca.



* Conchiglia di cioccolato nobile: ancora un allargamento di gamma, parliamo in questo caso della linea sfoglie. L'impasto è quello classico della Conchiglia Forno d'Asolo, ma reso ancor più delizioso grazie alla farcitura di cioccolato nobile. La decorazione è di granella di cacao.
* Mini tiramisù alla crema irlandese: in soli 100 grammi di peso, un'altra novità frutto dell'allargamento della linea monoporzioni. Si tratta di un classico tiramisù con due savoiardi bagnati con crema whisky; la farcitura è di soffice crema mascarpone, il tutto decorato con cacao in polvere.
* Mini meringata: la linea monoporzioni s'arricchisce anche di questa piccola meringa da 70 grammi, farcita con crema chantilly e decorata con granella di meringa.
* Cuore caldo cioccolato vegan: della linea vegan e monoporzioni. Una novità golosa con ricetta senza uova né latte vaccino, sostituiti da latte di soia e amido di mais.
Completano la gamma della novità, i nuovi inserimenti salati caratterizzati da un impasto multicereali:

  • Pizzotto multicereali prosciutto e mozzarella
  • Pizzotto multicereali vegetale
  • Sorrentina multicereali parmigiana
  • Sorrentina multicereali speck e funghi
Forno d'Asolo presenta infine anche un nuovo pane: la ciabatta di grano Senatori Cappelli da 100 grammi.


LE ALTRE NOVITA' FORNO D'ASOLO
Mille bontà diverse. Ma – al di là dell'innovazione a livello di catalogo-prodotti – Forno d'Asolo si sta muovendo anche su altri livelli.
Si è ad esempio appena concluso il primo master gratuito denominato "Professione Barista". Si è trattato di un'attività che rientra nell'ambito della nuova, grande FdA Academy, progetto fortemente voluto da Alessandro Benetton. Ossia una vera e propria accademia permanente con un obiettivo: educare alla valorizzazione dei prodotti nel segno della Bontà. Fondata già nel 2014, accompagna gestori e operatori del canale Horeca in un percorso di formazione finalizzato alla corretta gestione dell'attività nel settore e alla soddisfazione dello stesso consumatore finale, attraverso la gestione ottimale del prodotto in tutte le sue fasi. In sostanza, si tratta di far sì che la qualità Forno d'Asolo venga preservata al meglio anche sul punto vendita finale; e questo è possibile solo formando adeguatamente i gestori dello stesso. Con l'inaugurazione della nuova sede, nell'ottobre scorso, FdA Academy si è impegnata ancora di più per sostenere i giovani diplomati, anche per mezzo di master gratuiti, come appunto quello appena concluso.


The Lunch Girls

The Lunch Girls, il blog. Segui i consigli delle ragazze e scegli dove andare a mangiare. The best restaurant on Italy.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram