We Are Knitters, 7 anni di attività tra benessere e sostenibilità.



Lo scorso 24 settembre We Are Knitters, il brand internazionale di moda, maglia e uncinetto, ha compiuto ben 7 anni di attività, in costante crescita in tutto il mondo, Italia compresa.

Qual è il "segreto" di questo brand e del suo relativo successo?


La formula in realtà è molto semplice: offrire kit completi per realizzare capi fatti a mano, a maglia e a uncinetto. Kit che sono divenuti famosi grazie alla loro alta qualità e una sostenibilità senza eguali.

Due elementi fondamentali che hanno catturato il cuore di tutti i "knitters" del mondo -e non solo- che hanno dato vita a una vivacissima community dove trovarsi per scambiarsi idee e suggerimenti, ma anche per cercare aiuto se si è alle prime armi.

Difatti, We Are Knitters non lascia indietro coloro che non sanno lavorare a maglia, anzi: con i suoi kit completi e le istruzioni, anche coloro che non hanno mai provato prima, possono cimentarsi nel realizzare qualcosa di morbido e caldo come un golfino, oppure avvolgente come una sciarpa, o anche realizzare qualche copertina per i neonati.

In realtà, sul sito www.weareknitters.it, si possono trovare tantissime idee da realizzare, scegliendo anche tra una variegata collezione di colori. Tutte le creazioni sono anche supportate da una semplice didascalia che ne indica la difficoltà: si inizia con qualcosa di facile e dedicato ai principianti, per poi passare ai livelli intermedi ed infine esperti.

Il tam tam della rete ha permesso al brand di crescre in modo esponenziale, con oltre 25.000 kit venduti in tutto il mondo, compresa l'Italia. I kit sono acquistabili sul siti e vengono spediti ovunque nel mondo.

I kit sono comprensivi, come dicevamo, di gomitoli (di altissima qualità e di una morbidezza unica), di ferri di legno di faggio realizzati a mano, il pattern, l'ago da lana e l'etichetta "WE ARE KNITTERS" da applicare al prodotto finito.

Vi sono anche dei simpatici adesivi e le istruzioni per poter avviare il proprio lavoro: e se vi è ancora qualche dubbio nella realizzazione, basta recarsi sul sito e accedere ai video tutorial, oppure leggere i post del blog o scrivere direttamente al brand per farsi aiutare e risolvere ogni problema.

In questo kit, ideale per realizzare una sciarpa, si trovano:

- 3 gomitoli
- 2 ferri di legno di faggio
- pattern
- ago da lana
- etichetta
- adesivi

Il livello di difficoltà della realizzazione è facile, così anche chi non è avvezzo nel lavorare a maglia, può facilmente iniziare da qui.
Lavorare a maglia non è un hobby per nonne, anzi! Moltissime sono le ragazze che realizzano i propri capi con questi kit e vi sorprenderà sapere che anche moltissimi uomini lavorano a maglia.

Tre prestigione università, ovvero la University of British Columbia, l'Università di Cardiff e la Harvard University, hanno appurato con degli studi che lavorare a maglia ha effetti terapeutici sorprendenti, instaurando nelle persone che vi lavorano, calma e felicità. Lavorare a maglia dunque offre notevoli benefici, oltre nel vedere realizzato un prodotto con le proprie mani.

Ne parliamo più approfonditamente con i fondatori di We Are Knitters, ovvero María José Marín e Alberto Bravo.

Copyright We Are Knitters
Sette meravigliosi e creativi anni sono trascorsi dalla fondazione di We Are Knitters, che con i suoi kit di filati conquista a suon di sferrazzamento e di maglie, i cuori di sempre più persone. Qual è dunque, secondo te, il segreto di questo successo?
Il segreto del nostro successo, è adattarsi costantemente ai gusti e alle preferenze dei nostri clienti.

D'altra parte, una delle cose più belle, è ispirarsi a collezioni di knitter molto riconosciute nei mercati in cui lavoriamo.

We Are Knitters non è solo uno shop dove acquistare i kit per realizzare i capi e gli oggetti che più ci piacciono, ma anche una sorta di community dove si possono trovare consigli, tutorial ed istruzioni che conducono man mano alla realizzazione del proprio "oggetto del desiderio".

Questo spinge anche chi non è pratico nel provarci?

In effetti, una delle cose di cui siamo più orgogliosi è vedere come le persone che non avevano mai lavorato a maglia prima abbiano iniziato a vedere i nostri tutorial, imparando a sferruzzare da zero.


Lavorare a maglia non è solo una prerogativa femminile: negli ultimi tempi molti uomini si sono appassionati a questa pratica. Come ad esempio l'insospettabile "gladiatore" Russel Crowe. Secondo voi, qual è il motivo di questo interesse?

Le cause sono diverse, ma la più importante è senza dubbio il fatto che è dimostrato che il lavoro a maglia aiuta a ridurre lo stress e aumenta la concentrazione, se poi puoi anche utilizzare o vestire quello che lavori a maglia; è una pratica che sia gli uomini, che le donne possono praticare senza alcun tabù.


Tre prestigione università, ovvero la University of British Columbia, l'Università di Cardiff e la Harvard University, hanno appurato con degli studi che lavorare a maglia ha effetti terapeudici sorprendenti, instaurando nelle persone che vi lavorano, calma e felicità. Lavorare a maglia dunque offre notevoli benefici, oltre nel vedere realizzato un prodotto con le proprie mani.

Gli odierni ritmi di vita sono più frenetici rispetto al passato, e quindi c'è molto più stress, anche perché viviamo in città sempre più popolate.

Condividiamo in pieno i risultati delle ricerche delle Università.

Come abbiamo sottolineato in precedenza, il principale beneficio ricade sulla concentrazione; è la pratica più vicina alla meditazione: concentrarsi su una cosa e distogliere la mente dai problemi superflui che ci investono ogni giorno.


Qualche anno fa, al museo MACRO di Roma, vi sono state installate varie opere in giro per la città e anche all'interno del museo, relative al knitters. Lavorare a maglia, al giorno d'oggi, è diventata un po' come creare un'opera d'arte? E se per voi è così, quale creazione realizzereste per le vostre opere?

Collaboriamo in molte città europee con gruppi di knitters, artisti di strada o ONG per creare la "street art", sia che si tratti di intervenire su lampioni o alberi, sia su facciate di edifici storici.

Più che celebrare il lavoro a maglia, consideriamo questo come una forma di unione: lavorare a maglia in un gruppo ti fa partecipare a qualcosa di grande, a un potenziatore di creatività.


Tornando a We Are Knitters, quali sono i kit che preferite?

È una domanda difficile.

Abbiamo iniziato il nostro progetto con The Wool, filato che è diventato  il più popolare tra la nostra comunità; molti dei nostri best seller provengono da quella fibra, e uno dei preferiti è il Nolita Sweater (un kit per maglione).

D'altra parte, entrando nello specifico tecnico,  è il più facile da usare per i principianti. Diciamo che è uno dei nostri preferiti.


Con quale kit dovrebbe iniziare una persona totalmente digiuna nel lavorare a maglia?

Indubbiamente, si dovrebbe iniziare con un accessorio; per esempio come un berretto - con il kit Sienna Beanie  - o come un girocollo di lana (kit Downtown Snood). 

Questa lavorazione è molto veloce, tra le 2 e 3 ore.


Qual è invece la parte della giornata migliore o a voi consona per lavorare a maglia?

Riteniamo che ogni momento sia bello per lavorare a maglia. 

Ricordiamo ancora come se fosse ieri il giorno in cui avemmo l'ispirazione per avviare il progetto We are Knitters; sono passati 7 anni e ricordiamo ancora quella ragazza che abbiamo visto lavorare a maglia nella metropolitana di New York: è stata lei a ispirarci e a consentirci così di diventare quello che siamo oggi. 


Ci sono eventi o occasioni dedicate al knitters in Italia ove incontrarsi e confrontarsi?

Sì, ogni mese teniamo dei Knitting Party in Italia, e, a poco a poco, sempre più persone vi partecipano.



WE ARE KNITTERS è un progetto nato a Madrid nel 2011 su iniziativa di María José Marín e Alberto Bravo. La storia racconta che durante un viaggio a New York City, mentre percorrevano la città in metropolitana, i due videro una giovane donna che si intratteneva lavorando la maglia con una grande palla di filato.
Questa "visione" è servita loro da ispirazione, e così rientrati a Madrid, Marin e Bravo hanno dato forma alle loro idee avviando l'avventura imprenditoriale di WE ARE KNITTERS e invitando idealmente le nuove generazioni ad appropriarsi con modalità moderne di una tradizione che si è mantenuta viva per secoli e secoli.

Il lavoro a maglia e uncinetto rappresenta un trend in permanente crescita che man mano si è imposto prima in Germania, poi in Francia e infine in altri paesi europei e, dal 2014, anche negli Stati Uniti. Oggi il progetto vanta oltre 25.000 kit venduti in 20 paesi del mondo.

In soli 6 anni il brand si è trasformato in una marca internazionale, famosa per i suoi kit per maglia e uncinetto, per la qualità dei suoi gomitoli di diversi materiali e filati, ma, soprattutto, per aver creato online una comunità attiva, eterogenea e creativa di amanti del knitting e del DIY (Do It Yourself).

Il risultato?
Un hobby che in precedenza era stato associato alle "nonne" oggi è diventato un "fashion statement": migliaia di persone hanno aderito alla comunità WAK (We Are Knitters), dando forza all'idea che il lavoro a maglia è molto più di un passatempo. È un modo di vivere, con abbigliamenti e accessori che diventano l'oggetto del desiderio di un pubblico sempre più giovane ed eterogeneo, che scopre "tutta la felicità in un kit", come recita il claim del progetto.
 

The Lunch Girls

The Lunch Girls, il blog. Segui i consigli delle ragazze e scegli dove andare a mangiare. The best restaurant on Italy.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram