BAR DEL PORTO RIAPERTURA DI SUCCESSO A PORTO ERCOLE

 

 

 

 

comunicato stampa

 

PORTO ERCOLE: RIAPERTURA DI SUCCESSO PER IL "BAR DEL PORTO"

Nella baia dell'Argentario, angolo di paradiso toscano con un mare cristallino,

è iniziata l'estate Made in Italy nello storico locale, da sempre icona del jet set internazionale.

Focus su sostenibilità, attenzione all'ambiente e servizio delivery.

 

 

Al via la nuova stagione del Bar del Porto, locale simbolo di Porto Ercole e del suo lungomare, meta fin dagli anni '60 della Dolce vita e del jet set internazionale.

Il Bar del Porto, portato a nuova vita nel 2019 da Fabrizio Capua, Presidente e Amministratore Delegato di Caffè Mauro – azienda storica nella produzione di caffè dal 1949 – e Presidente della holding Capua Investments, è tornato ad essere la meta preferita di turisti e amanti del mare, con molte novità.

 

Lo storico locale è stato ristrutturato nel 2019 nel rispetto della tradizione e dei fasti degli anni d'oro. Il restyling, curato in prima persona da Fabrizio Capua, ha mantenuto le caratteristiche originali, arricchite da un tocco chic e moderno con arredi realizzati su misura in linea con lo storico stile del Bar del Porto. Sono state selezionate ceramiche Gio Ponti blu e turchesi, che ricordano i colori del mare, boiserie in mogano in stile yacht, tessuti in stile marinaresco della storica azienda milanese Dedar, arredi esterni Unopiù e l'illuminazione concepita ad hoc dall'azienda di lighting design Il Fanale; il tutto corredato dalle prestigiose foto storiche del grande fotografo americano Slim Aarons che ritraggono il locale e dove sono immortalati personaggi vip e luoghi dell'Argentario.

 

L'attenzione verso il territorio e il profondo rispetto per l'ambiente sono evidenti nelle scelte sostenibili compiute dal Bar del Porto. Nato come locale interamente plastic free, il locale utilizza esclusivamente materiali biodegradabili e compostabili – in linea coi criteri UNI EN 13432 – che, in soli tre mesi, possono essere completamente e integralmente assorbiti dalla natura.

Anche l'acqua, sia all'interno del locale sia per le consegne esterne, è servita in lattine di alluminio, riciclabili al 100%. Le lattine in alluminio permettono l'abbattimento delle emissioni inquinanti in quanto vengono prodotte con solo un terzo delle emissioni necessarie a produrre le bottiglie dello stesso formato in PET (polietilene tereftalato espanso). Inoltre sono riciclabili più facilmente rispetto al PET.

Al fine di raggiungere, in totale sicurezza, tutti i propri clienti, il Bar del Porto ha deciso quest'anno di effettuare il delivery anche per le barche ormeggiate alla marina di Porto di Porto Ercole e di Cala Galera. E lo fa coerentemente utilizzando esclusivamente materiali monouso compostabili e biodegradabili, derivati dal mais, in PLA (acido polilattico di origine vegetale).

 

"Il Bar del Porto è un posto a me molto carocommenta Fabrizio Capua, Presidente della holding Capua Investments e Presidente e AD di Caffè Mauro rappresenta un progetto in cui credo e che ho seguito fin dalla ristrutturazione, studiando il giusto restyling per assicurare quel design che meglio rappresentasse lo splendore originale di questo gioiello dell'Argentario.

Le origini del Bar del Porto sono marinaresche, nato infatti come luogo per i pescatori, ancora oggi mantiene un forte legame con il mare e con il territorio, che vogliamo tutelare con tutte le attenzioni necessarie al rispetto delle politiche ambientali.

Vogliamo offrire un'esperienza unica ed esclusiva, con attenzione a tutti i dettagli, dall'ambiente agli spazi, dai prodotti ai materiali: siamo da sempre plastic free e abbiamo ulteriormente implementato le nostre policy ambientali, anche nel nuovo servizio di delivery, per garantire un consumo sostenibile anche ai nostri clienti del Porto e della Marina."

 

L'attenzione verso il territorio si riflette anche sulle scelte fatte nei confronti del personale impiegato al bar, per la maggior parte del luogo, ad eccezioni di alcuni barman specializzati che provengono da esperienze maturate nei grandi hotel di lusso della Toscana, come Il Pellicano e il Four Season di Firenze.

 

Per l'estate 2020 non mancherà, in alcune serate, un esclusivo intrattenimento musicale, organizzato nel rispetto della sicurezza e di tutte le normative in vigore.

 

La storia del Bar del Porto

Agli inizi degli anni '50 nasce il "Bar del Porto", sembra originariamente ricavato da una grotta dove i pescatori riponevano le reti. Qualche anno dopo, una donna di nome Lora Sabatini iniziò ad offrire, accoglienza e ristoro agli uomini che rientravano dalle lunghe giornate di mare. Diventa così il "Bar Miramare", meglio conosciuto come "Bar di Lora".

Fra il finire degli anni'70 e i primi anni 80, la proprietà del bar cambia e il "Bar di Lora" viene acquisito da Roberto Properzio, milanese, uomo di mare, che alla fine di un lungo navigare con la sua barca a vela, stanco e provato, approda a Porto Ercole. Innamorato di questo angolo di paradiso, decide di cambiare vita, dedicandosi al "Bar Miramare" che tornerà a chiamarsi da quel momento il "Bar del Porto". Questo locale elegante diventa presto il simbolo degli Anni d'oro di Porto Ercole e del suo lungomare, meta del jet set internazionale.

Nel 2019 il "Bar del Porto" passa il timone alla Capua Investments che con la Caffè Mauro - storica torrefazione di pregiato caffè – decide nel rispetto della tradizione e dei fasti degli anni passati, di recuperare lo stile originario, ispirato ad uno yacht di lusso che richiama le atmosfere della "dolce vita" di Porto Ercole e della costa. Un periodo testimoniato anche dalle splendide immagini del grande fotografo americano Slim Arons, che immortalò personaggi e luoghi, foto esposte all'interno del locale. Il Bar del Porto, dopo un accurata ristrutturazione, rappresenta oggi l'evoluzione moderna e più lussuosa del concept "yacht di prestigio", già voluto dal precedente proprietario Roberto Properzio.

 

BAR DEL PORTO

Lungomare Strozzi, 6,
Porto Ercole, 58018

https://bardelporto.cafe/

 

***

 

La storia di Caffè Mauro inizia nel 1949 quando Demetrio Mauro ebbe l'intuizione e la forte volontà di far installare in un magazzino, nei pressi del porto di Reggio Calabria, una macchina torrefattrice della capacità di 20 chili. La piccola azienda ha uno sviluppo vorticoso. Demetrio Mauro costruisce una realtà che diventerà presto una delle più avanzate del settore. Negli anni '50 e 60' la "Mauro Caffè" si connota come un'Azienda innovatrice da molteplici punti di vista: applica strategie inedite nell'ambito dei sistemi di produzione, della distribuzione e della promozione.

Nel giugno 2008 la Capua Investments, la holding d'investimento fondata da Fabrizio Capua, rileva la Caffè Mauro con l'obiettivo di supportarla, sia con risorse finanziarie, sia in termini strategici, nel processo di crescita e di consolidamento del marchio, in una fase riorganizzativa necessaria per acquisire un più adeguato posizionamento competitivo e una più corretta valorizzazione - sul mercato nazionale ed internazionale - del suo patrimonio di esperienze e di qualità e delle sue potenzialità. Oggi la Caffè Mauro è una realtà imprenditoriale italiana riconosciuta nel mondo per la qualità e la tradizione e di un'azienda ben inserita nei mercati internazionali, con una struttura operante su tutti i canali distributivi (dall'alimentare al bar, dalla ristorazione al vending) e una rete capillare di vendita organizzata in Italia e all'estero.  L'azienda sorge su un'area totale di 40.000 mq ed è attiva con uno stabilimento di 6.000 mq, inaugurato nel 1997 a Villa San Giovanni (RC), che coniuga l'avanguardia tecnologica e l'automazione dei processi all'esperienza di un team di esperti che segue e controlla ogni singola fase del processo produttivo. Un laboratorio dedicato al controllo di qualità verifica costantemente che siano rispettati i più rigorosi standard qualitativi.

 

The Lunch Girls

The Lunch Girls, il blog. Segui i consigli delle ragazze e scegli dove andare a mangiare. The best restaurant on Italy.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram