Eataly visto da Arianna

Salve a tutti sono Anka e sono la cattivella del gruppo.
In questo mio primo post volevo dire la mia su Eataly, locale che piace moltissimo alle mie amiche di avventura.

Visto che non solo loro ma tutte le mie conoscenze che ci erano già state lo osannavano ho deciso di andarci anche io insieme a Daniela.

La prima cosa che ho notato è stata la frutta: bella, lucida senza la minima imperfezione, mi ha dato un pò fastidio, perchè sembrava finta,poi invece informandomi ho saputo che il reparto dedicato alla frutta e verdura è composto di alimenti provenienti dalla campagna romana e del lazio per lo più, quindi ciò probabilmente è dovuto alla freschezza ed alla stagionalità dei prodotti. Una scelta che condivido, in quanto acquisto preferibilmente prodotti biologici a km 0.

Una cosa molto fastidiosa per me è stato il brusio di tutte le persone che erano lì insieme a noi, mentre pranzavamo.
Ci siamo prese una pizza, ma seppur stavamo una di fronte all'altra, quasi dovevamo urlare per parlarci.

Sarà che quando vado a pranzo con un'amica, a parte per poter gustare qualcosa di buono, ci vado anche per poter scambiare confidenze e piccoli pettegolezzi in tranquillità. Adoro quei localini piccoli e accoglienti dove si possa respirare un pò più di intimità. Probabilmente Eataly non è il posto adatto per trovare "calore famigliare", mi sembrava di stare in discoteca.

Mi sono talmente innervosita che non mi sono gustata la mia pizza e non mi ricordo neppure che sapore aveva.

Le cose che invece ho molto apprezzato sono stati i laboratori, il poter vedere dal vivo le lavorazioni dei vari tipi di pasta fresca, perchè oltre al fatto che la trovo un'idea geniale mi piace anche la trasparenza delle cose nella loro semplicità.

Anche il birrificio mi è sembrato fantastico visto che sono una fans della birra artigianale, inoltre c'è una vasta gamma di prodotti tipici italiani difficilmente reperibili fuori dal loro luogo di origine, per esempio ho trovato le tigelle che sono un prodotto tipico della liguria e che si presentano come delle piadine giganti (diciamo delle dimensioni di una pizza) che possono essere di farina normale o di quella di castagna, si tagliano a losanghe irregolari un pò come i "maltagliati" e si cuociono come la pasta per essere infine condite con il pesto. Non le avevo mai trovate da nessuna parte prima.





I prezzi in generale sono un pò alti però credo che sia normale perchè, oltre ad acquistare prodotti di qualità, deve essere molto costoso mantenere una location del genere sopratutto pensando che hanno assunto circa 600 giovani dipendenti, che in un momento di crisi come questo è stata veramente una cosa buona.

Probabilmente non ci ritornerò per un pranzo intimo con le amiche ma sicuramente per poter acquistare qualche prelibatezza specifica quando mi viene voglia perchè sò che li la troverò di sicuro, magari sorseggiando una buona birra artigianale .

P.S. Ottimo anche il caffè

EATALY | Air Terminal Ostiense, Piazzale XII Ottobre 1492, Roma | Tel. 06 90 27 92 01

Arianna Gagliardi

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram