Cibo da Copertina


Eataly non è solo il tempio della gastronomia e dei prodotti italiani di qualità. E' anche una filosofia di vita, un approccio al cibo con sapienza, qualità e gusto.

Con questo spirito quindi Eataly viene vissuto anche culturalmente.

Dal 18 Gennaio fino al 16 Giugno vi è ospitata la mostra "Cibo in Copertina", riviste illustrate dalla collezione Rapisarda.

La collezione attinge ad oltre 12.000 carte illustrate, tra magazine, riviste e supplementi che narrano il rapporto tra l'editoria e l'alimentazione.

La mostra - curata dal libraio antiquario milanese Andrea Tomasetig insieme a Michele Rapisarda, con un testo introduttivo di Alberto Capatti - è realizzata da Eataly e inaugura la quarta edizione di Cibo di carta, che si svolge sull’asse Milano-Roma ed è finalizzata a preparare materiali e progetti (primo tra tutti il Museo dell’Alimentazione) in vista dell’Expo 2015 dedicata all’alimentazione.




Il cibo, nel corso di oltre un secolo, si conquista dapprima un suo spazio al seguito della storia e della cronaca, trainato da personaggi politici famosi o da dive del cinema.

Il cibo in prima pagina emerge a volte con la pubblicità dei prodotti di marca, quindi viene abbinato all’immagine della “donna moderna” e rappresenta uno dei simboli dell’Italia del “boom economico”, per divenire infine a pieno titolo un aspetto della cultura e del costume dei nostri giorni.

La mostra è divisa in nove sezioni, come il rapporto donna-cibo, quella dedicata alla pubblicità, alla piazza, all’infanzia e alle immagini curiose.

In totale vi sono 88 copertine e controcopertine originali selezionate da ben 44 diverse testate, dalla “Tribuna Illustrata” alla “Domenica del Corriere” e alle “Vie d’Italia”, dal “Corriere dei Piccoli” a “Cuore” e al “Vittorioso”, dalla “Massaia” a “Noi donne”  e a “Grand Hotel”, da “Vie Nuove” al “Borghese” e a “Frigidaire”, dalla “Cucina Italiana” alla “Gola”.

Tra i 22 artisti censiti spiccano Achille Beltrame, Marcello Dudovich, Antonio Rubino, Golia, Sto, Mauro Vellani Marchi, Ugo Matania, Francesco Menzio, Walter Molino, Benito Jacovitti, Tanino Liberatore.

La mostra è visitabile dal pubblico nei consoni orari di apertura di Eataly, ovvero dall 9.00 alle 24.00.

Un viaggio storico ed emozionante, attraverso il cibo e le copertine di riviste che hanno fatto la storia dell'editoria italiana.

EATALY | Air Terminal Ostiense, Piazzale XII Ottobre 1492, Roma | Tel. 06 90 27 92 01

SDC

2 commenti:

  1. Ma che bello, a febbraio sarò a Roma e ci andrò sicuramente!
    Grazie per la dritta!
    Buon weekend..
    A presto...

    RispondiElimina
  2. Ciao Lucia,
    eh si... hai tempo per visitarla.. e visitare l'Eataly romano, molto carino e pieno di cose particolari :)

    Buon weekend a te

    RispondiElimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram