A cena al ristorante Pandemonio di Milano con Groupalia


Sono di nuovo in trasferta nel capoluogo lombardo, nella città di Milano, sia per affari che per "scorribande" gastronomiche.

A dispetto dell'austero clima invernale di dicembre, con pioggia, nevischio, vento e freddo, vi ritrovo una città assolata. Non riesco a credere ai miei occhi quando scorgo il Duomo incorniciato da un cielo azzurro. Quello stesso azzurro che ritrovo quasi sempre nella mia amata Roma.

La vostra girovaga Lunch Girl, con la complicità di alcuni coupon Groupalia, decide di esplorare uno dei piatti tipici della cucina lombarda, ovvero il risotto, approdando presso la risotteria Pandemonio, sita in Via P. Calvi 31, ovviamente in Milano.

Una cena con alcuni dei suoi migliori amici trapiantati a Milano ormai da anni, ai quali finalmente può offrire una cena sfiziosa, a due passi dal centro storico della città.

La risotteria Pandemonio si trova in una traversa di Corso 22 Marzo, a pochi metri dalla famosissima Piazza V Giornate, ove è presente al centro il monumento dell'artista Giuseppe Grandi.

Grandi ha incarnato le Cinque storiche giornate in una allegoria di cinque donne discinte, disposte dinamicamente intorno alla base da cui si alza un obelisco che sale al cielo coi nomi dei caduti incisi nel bronzo. Nell'opera sono presenti anche un'aquila e un leone.

Corso 22 Marzo invece è una strada molto nota agli artisti, specie ai musicisti, poichè fino a qualche anno fa vi era lo storico locale "Rolling Stone" ove tutti miravano. Salire e suonare di quel palco significava essere finalmente arrivati a un punto cruciale della propria carriera di musicisti. Purtroppo però in quello stesso luogo, tempio della musica della città di Milano, ora vi sorgerà un palazzo, cancellando per sempre il simbolo musicale a cui era legata la strada.

Ad ogni modo, essendo quasi nel centro storico della città, prima di approdare alla risotteria Pandemonio, circumnavighiamo le strade limitrofe alla ricerca di un parcheggio. Come agenti segreti ispezioniamo ogni singola stradina, cercando di cogliere al volo anche gli sguardi dei passanti, nella speranza che si avvicinino alla propria auto e che ci lascino il posto.

Gli agenti non si arrendono, anche perchè la fame inizia a farsi sentire. Sono le 21 passate di giovedì sera e in genere la movida milanese inizia al venerdì. Tutti sono quindi a casa, con le macchine ben parcheggiate, ma l'occhio vigile di Anna individua un posto in una delle vie principali (mai avremmo creduto di trovare parcheggio lì), così che il nostro autista Fortunato -avendolo di poco passato- torna indietro a parcheggiare.

Finalmente quindi possiamo recarci presso la risotteria Pandemonio a cuor leggero, con le stampe dei miei coupon Groupalia alla mano, per visionare bene il posto sulla cartina.

La risotteria Pandemonio è strutturata su due piani. Ci fanno accomodare al piano superiore, ove la sala è già gremita di persone. Vediamo un solo tavolo libero per quattro e supponiamo sia proprio il nostro.

La cameriera difatti ci fa accomodare proprio lì, dove la vista del nostro occhio da agenti speciali ci aveva guidati. In realtà avremmo dovuto cenare in quattro, poichè l'offerta descritta sul sito Groupalia prevedeva un menù per 2 persone al costo di 19,9 Euro, ma un imprevisto non ha permesso all'ultimo secondo di farci raggiungere dal quarto agente segreto.

Ad ogni modo ci accomodiamo al tavolo, aspettando il menù e dell'acqua. Ci guardiamo intorno. Tutti parlottano discretamente, assaporando il loro risotto. Noi invece stiamo vagliando quale scegliere tra gli oltre 30 risotti elencati.

La nostra offerta prevede comunque, a coppia, un antipasto di salumi e formaggi, bruschette, un risotto da 150g a testa, un sorbetto e un caffè o digestivo o amaro.

Siamo a dir poco affamati e la scelta del risotto è davvero difficile: non a caso il locale è una risotteria, ove poter quindi sbizzarrirsi nella preparazione di questo piatto.

Ci lasciamo guidare un pò dall'istinto e un pò dalla voglia di esplorare qualche nuovo sapore. Fortunato osa forse più di Anna e me. Il suo risotto prevede speck e scamorza, mentre Anna per il più classico risotto noci e gorgonzola ed infine io scelgo il più esotico risotto al curry e gamberetti.

Dopo circa 10 minuti giungono gli antipasti. Ci portano inoltre dei piattini con raffigurate sul fondo alcune opere d'arte degli artisti più famosi. Nel mio piatto vi ritrovo Degas, con mio sommo stupore.

L'ambiente è tuttavia informale e gioviale, adatto sicuramente sia alle famiglie che alla comitive di giovani. Al nostro menù l'agente segreto aggiunge un quarto di vino rosso, che sembra sposarsi perfettamente con la scelta del proprio risotto.

Ma di cosa discutono gli agenti segreti a tavola?

Beh, vi stupirà sapere che l'argomento principale è stato naturalmente il cibo, ovvero degli alimenti più strani che abbiamo mai mangiato nella vita, tra i quali spicca la carne di canguro. Ma qui precisiamo: io non la mangio!

Così, tra una risata e l'altra, tra un discorso serio e la fame mostruosa di Fortunato che finisce tutto il vassoio degli antipasti, arrivano i risotti.

L'aspetto è invitante e le porzioni alquanto abbondanti, ma al momento dell'assaggio non abbiamo dubbi: il miglior risotto l'ha scelto proprio Fortunato. In questo caso il fato -o forse lo stomaco- ha guidato il suo fiuto di agente segreto gastronomico, scoprendo così un perfetto abbinamento. Io ed Anna naturalmente assaggiamo per confermare la sua scelta e con sommo rammarico dobbiamo ammettere la sua scelta vincente.

Nonostante tutto, anche i nostri risotti si lasciano degustare. Per ovvio ragioni che voi conoscete, non assaggio il risotto di Anna poichè vi è del gorgonzola, ma comunque buono.

Tra i tanti risotti, forse avrei dovuto scegliere quello con degli ingredienti di stagione, come la zucca e la zucchina. La prossima volta senz'altro ne sceglierò uno più gustoso e filante, proprio come ha fatto Fortunato.

Finiti i nostri risotti, ordiniamo il sorbetto. La scelta è tra limone e mela verde, ma in questo caso decido di osare e optare per la mela verde, ed Anna ancora un pò indecisa, mi segue a ruota.

Questa volta siamo più fortunate ed il sorbetto alla mela verde si rivela vincente: fresco e delicato, un vero sfizio per concludere la nostra cena.

A seguire ci sarebbero amari e limoncelli ma gli agenti segreti non bevono mai in servizio. La sottoscritta opta per un caffè, per poi recarci alla cassa per pagare le bibite. Essendo mancato un agente a cena, il conto di 12 Euro -comprendente vino, acqua e coperto- ci viene abbonato. Certo, avremmo potuto scegliere di far tornare una persona al locale, ma si sa: mangiare in compagnia è più bello.

Così corriamo di nuovo verso il quartier generale per una super riunione segreta tra agenti.

Il tema della riunione? Semplice: dove andremo a mangiare domani?

E' una scelta ardua che dovremmo affrontare prima dell'ora di pranzo. Ce la faranno i nostri agenti segreti?

Prima di lasciarvi con questo dubbio amletico, torniamo alla nostra risotteria Pandemonio.

Se anche voi volete provare questi sfiziosi risotti nella città di Milano, scegliendo tra oltre 30 specialità, consultate prima il sito Groupalia: c'è ancora la possibilità di acquistare il coupon per la risotteria Pandemomio!

Ecco la mia votazione:

Sara 4/5 Forchette
"L'ambiente è informale e conviviale, ottimo per le famiglie e le comitive di amici. Il servizio è un pò lento, ma una volta ordinati i risotti giungono nel giro di 10 minuti. Il locale presenta due piani, ma alcuni tavoli sono un pò troppo attaccati tra loro. Insomma, in questo posto sicuramente vi sembrerà di essere a Roma, ove in genere si sta molto stretti, respirando così un'atmosfera allegra e gioviale, come è giusto che sia quando ci si diede a tavola."

PANDEMONIO - Via P. Calvi 31 - Milano

SDC

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram