Un tuffo nel mare salato con le ostriche di Eataly


Sapete, ci sono alcuni alimenti che spesso sono estremamente consigliati e mangiati e taluni che invece si portano dietro una nomea per la quale non si riescono a mangiare.

Un pò come è successo a me con le ostriche.

In vita mia non le avevo mai mangiate. Sentivo dire da alcuni che una volta gustate, non le avresti mai più abbandonate, mentre da altri che il loro sapore era davvero insolito che non riuscivi proprio a mangiarle.

Quando Yuliya, di cui vi parlarò a breve su questo blog, mi ha proposto di farle compagnia e mangiarle, sono stata un pò titubante.

Yuliya adora le ostriche tanto che ne mangerebbe a vagonate. Io da profana, ma anche da una curiosissima Lunch Girls quale sono, non ho perso l'occasione per assaggiarle.

Non conoscendone il sapore ho chiesto a Yuliya come potessero essere. Lei, da artista qual è mi ha risposto che mangiare le ostriche è come fare un tuffo nel mare salato.

Possibile?

Ordiniamo le nostre ostriche presso Eataly, accomodandoci al tavolo, seppur giusto il tempo della degustazione. Le ostriche, come potete vedere, sono servite su di un letto di ghiaccio, accompagnate dal limone e nella loro riconoscibile conchiglia.

Per mangiarle occorre separare l'ostrica dalla conchiglia, utilizzando magari una forchettina, così che sia più facile poi ingerirla una volta che avvicinerete la conchiglia alla bocca. Finita questa operazione, spremete il limone sull'ostrica, fino ad immergerla.

Chiudete gli occhi, avvicinate la conchiglia alla bocca e lasciate scivolare l'ostrica ed il limone, tutto in un sol boccone.

Sentire all'improvviso tutto il sapore del mare, del sale e dell'estate!

Yuliya aveva perfettamente ragione.

Le ostriche sono davvero squisite, con un retrogusto sfizioso e salato al contempo.

Una tira l'altra, ma è sempre meglio non abusarne. L'ostrica è ideale come antipasto o come aperitivo, accompagnata da vino o per coloro che lo amano, lo champagne.

E voi le avete mai assaggiate? Siete pronte a tuffarvi in un nuovo sapore?

EATALY ROMA - Piazzale XII Ottobre 1492  Roma

SDC

20 commenti:

  1. Risposte
    1. Ciao Elisa,
      anche io ero titubante.. ma poi la curiosità ha vinto :)

      Elimina
  2. ahahahah ci credi che forse a mala pena le ho assaggiate mille anni fa..nemmeno ricordo se questa cosa fa parte di una suggestione personale o sia verità...come dici tu, ci sono alimenti tabù...le ostriche per me sono così...misteriose e forse da scoprire!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Meggy,
      ci credo... alcuni tabù sono difficili da buttare giù..

      Chissà, magari un giorno ti verrà voglia di esplorare :)

      Elimina
  3. Anche io ero scettico prima di provarle. Alcuni mi avevano detto che faceno senso. Invece ho avuto esattamente le tue stesse percezioni e ho scoperto che piacciono anche a me!

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabio,
      grazie per la tua testimonianza :)

      Io mi sono ricreduta sul serio :)

      Elimina
  4. Non le ho mai assaggiate!

    Would you like to follow each other? Let me know on my blog!

    Follow Fashion Dupes:
    Fashion Dupes | Facebook | Twitter | Instagram |Bloglovin' |Fashiolista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica,
      magari un giorno capiterà l'occasione e le assaggerai, ricordando questo post :)

      Elimina
  5. A me piacciono molto, ma putroppo è difficile trovarne di veramente fresche e buone, quindi alla fine le mangio raramente, ma la sensazione è esattametne quella che hai descritto!
    Una volta le ho mangiate appena pescate, le migliori di sempre!
    Un bacio!
    s
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      è verissimo: le ostriche devono essere fresche e buone, altrimenti si resta scottati, per non dire altro!
      Per nostra fortuna da Eataly ce ne sono di freschissime :)

      Ma assaporarle appena pescate... beh si, vorrei farlo :)

      Elimina
  6. Non le ho mai assaggiate per mia scelta ma se avessi avuto te vicino a descrivere come sono non avrei esitato^^ la prossima volta le assaggerò ! Bacione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra,
      quando ne avrai occasione ricordati di questo mio post... e vedrai che saranno buonissime :)

      Elimina
  7. Hai descritto l'operazione ostrica magnificamente...:)
    Personalmente mi sono concesso alle ostriche circa 4 anni fà. Ad una cena fra amici per la vigilia di Natale.E stato davvero una cosa magnifica.Ma,..però c'e' un ma!!!...il giorno dopo stavamo tutti con la salmonellosi.Dovrò affrontare questo shock un giorno,..terapia d'urto!

    RispondiElimina
  8. Caspita.. che brutto episodio! :(
    Eh si, occorre stare attenti col pesce fresco e con le ostriche... se posso suggerirti, recati presso uno degli Eataly a te più vicino.. o presso una pesceria di estrema fiducia.. così potrai superare lo shock :)

    RispondiElimina
  9. Adooooro le ostriche e la prima volta le ho mangiate in un ristorante a Fiumicino!!! c'è chi le abbina alla Guinnes... roba da barbari, secondo me. Bellissima presentazione, mi fai venire una voglia che non ti dico!!!
    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Serena,
      mi fa piacere :)
      Beh io son astemia, però si.. penso che la Guinnes non sia la bevanda ideale per accompagnarle :D

      Ti piace il sushi? :D

      Elimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram