Slow Words a Venezia: il readers' club giovedì 23 aprile 2015 alle 18.30



Slow Words People and Stories from this World si fa in carne ed ossa a Venezia per il suo secondo readers’ club: giovedì 23 aprile dalle 18,30 all’Osteria da Filo nei pressi di San Giacomo Dell’Orio.

Il bar brasserie arredato con sofà e tavoli tutti diversi – luogo cardine della socialità veneziana – ha accettato l’invito della fanzine letteraria di stanza soprattutto a Venezia a tenere appuntamenti periodici sulla letteratura letta e assaporata che va a braccetto con le storie di persone: uomini, donne e adolescenti sconosciuti al grande pubblico, non tendenti al ‘voler essere’ ma al ‘ben essere’ alla condivisione, al sapere plurale.

Le storie che Slow Words seleziona ogni settimana per i suoi lettori nei cinque continenti, in italiano ed inglese, sono online da quasi 47 settimane, insieme ad oltre 100 tra poesie e racconti (per lo più inediti) in lingua originale e tradotti, sovente anche in dialetto di varie regioni italiane, Veneto incluso.

Ogni storia di Slow Words è la visione – insieme – di luoghi, di viaggi, di preferenze, un una parola di uno stile che svela la poesia sottotraccia presente nella vita di tutt*. Una visione raccontata da una prospettiva che non prevede maiuscoli o corsivi, l’opinione di fantomatici o sedicenti esperti, scelte di politici ed altri personaggi pubblici. Slow Words ricerca soltanto le qualità autentiche di chi ha seguito la propria vocazione e cerca di vivere nel ‘ben essere’.

Slow Words è la tv di chi non guarda (più) la tv. E i suoi readers’ club regalano, inaspettati, un tempo liberato da dedicare soltanto alla parola scritta.

Come per ogni settimanale, che raggiunge oltre 5400 lettori in tutto il mondo, anche per i readers’ club Slow Words condivide visioni e relazioni. La poesia ed i racconti, vieppiù inediti, gemmano in mezzo al pubblico di Filo così quasi per caso: un sussurro miscelato a canzoni d’autore sposta l’asse sulla parola assaporata, masticata, morsicata, trascinata.

I fondatori e gli editor di Slow Words, Paolo Graziano e Diana Marrone, presenteranno al pubblico la fanzine, puntelleranno la serata di letture a due voci, anche in lingua originale, e saranno felici di condividere il microfono con poeti di ogni dove. Per celebrare i fiori già dischiusi in questa precoce primavera 2015, per salutare nuove storie ed emozioni impetuose.

La dj e sound designer CriPacq (Lecri) del collettivo italiano tutto al femminile Electronic Girls – protagoniste di progetti musicali ed artistici imperdibili a Venezia ed oltre – è l’ospite speciale del secondo readers’ club veneziano di Slow Words: interpreta in musica ogni brano del reading con una speciale selezione espressamente creata a partire dalle suggestioni che le donano i versi.


Dall’altra parte del fiume, Manhattan fluttua
Fiochi giardini di fuoco
E attraverso la nebbia, corre veloce e invisibile
un uragano di volti.

Evelyn Scott (1893-1963) da “Precipitations”, 1920

Slow Words Readers Club:
Quando: giovedì 23 aprile 2015 dalle ore 18,30
Dove: Osteria Da Filo (ex Poppa)
Calle del Tintor, Santacroce (san Giacomo dell’Orio)

Per saperne di più su Slow Words:


Segui Slow Words con l’#slowwords anche su


Per saperne di più su Lecri/Electronic Girls

#Mixcloud: http://www.mixcloud.com/cri-pac/

SDC

2 commenti:

  1. Haven't heard of this yet but it sounds like a great magazine! Thank you so much for stopping by! Have a fabulous week ahead<3

    x♥x♥

    "Health & Beauty"




    RispondiElimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram