Spaghetti integrali con Caprinziola


Devo ammetterlo, ho una vera passione per i formaggi e credo di dovere a loro le mie rotondità (voglio essere clemente con me stessa), nonostante la vita sfrenata che faccio, perchè credo che sennò sarei un'acciuga!

Sono stata quindi molto felice dell'arrivo di questi formaggi da provare: il Capricciolo e la Caprinziola Carozzi!
Già dal nome si percepisce che sono entrambi formaggi di capra, ma il secondo sembra un po' un misto tra un gorgonzola e un roquefort, ed è proprio quest'ultimo che ho usato per la ricetta che stò per presentarvi!

Ingredienti per 4 persone:
-320 gr.di spaghetti integrali biologici (mai acquistare prodotti integrali che non sia biologici; la crusca, che è il rivestimento esterno dei chicchi e che viene macinata insieme a questi ultimi in questo tipo di farine è quella che assorbe maggiormente i pesticidi che vengono usati nelle colture non biologiche, n.d.r.)
- 150 gr. di Caprinziola Carozzi
- mezza cipolla rossa
- uno spicchio d'aglio (senza l'anima interna)
- 250 gr. di uva bianca
- una ventina di olive nere denocciolate
- olio evo q.b.
-sale
-pepe

Procedimento:
Mettere la pentola con l'acqua sul fuoco e ricordarsi di salarla quando bollirà prima di buttare la pasta.
   
 

Nel frattempo prepariamo il condimento:
mettere una padella con l'olio a scaldare, preparare un trito con la cipolla e l'aglio e far imbiondire per qualche minuto.

Lavare l'uva e tagliare gli acini a metà rimuovendo eventuali vinaccioli ed aggiungerli alla cipolla e all'aglio.

Scolare e lavare le olive nere denocciolate e tagliarle a rondelle aggiungerle al resto degli ingredienti in padella.

Fare a dadini il formaggio e aggiunge anche questo mantecando per un paio di minuti affinchè si sciolga e si formi una specie di cremina.

Spegnere la fiamma.

Scolare la pasta quando è ancora al dente e finire la cottura in padella con il condimento che abbiamo preparato, aggiungendo se serve un pochino di acqua di cottura della pasta per non farla seccare troppo.

Salare e pepare a piacimento e servire calda.

Noi ci siamo leccate i baffi e abbiamo anche fatto il bis, sperò che piacerà anche a voi!


Vi ricordiamo che il formaggio Capriziola è un formaggio erborinato di capra, prodotto con una tecnica tradizionale. Durante la maturazione del formaggio, le muffe si combinano con il latte di capra, creando un gusto più deciso, risultando comunque delicato e gustoso al palato.

Arianna Gagliardi

3 commenti:

  1. io vado matta per i formaggi!! li mangerei sempre :D

    blog: www.fashi0n-m0de.blogspot.it
    youtube: www.youtube.com/enricasciarrettafashionmode

    RispondiElimina
  2. Una ricetta molto particolare, vorrei tanto provarla.
    Buona domenica, a presto.

    Angelica

    RispondiElimina
  3. Non ho mai assaggiato niente di simile! L'uva abbinata ai formaggi come in questa ricetta è davvero particolare! DA provare! ^-^
    Un bacione :*
    www.milleunrossetto.blogspot.it

    RispondiElimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram