Un'indagine svela i 6 migliori All You Can Eat a Milano

Titolari under 30 prevalentemente italiani, personale di sala disponibile, cortese e
preparato, grande varietà di scelta nel menu e, soprattutto, grande attenzione alla qualità dei prodotti maggiormente utilizzati: riso, salmone e tonno.

E' questo l'identikit dei nuovi e dinamici ristoranti all you can eat che popolano il capoluogo lombardo proponendo una cucina fusion con prevalenza di piatti
giapponesi.

A tracciarne il profilo è Andrea Calvo, tecnico e specialista alimentare esperto di ristorazione asiatica che ha svolto un'indagine su decine di ristoranti per scegliere i sei più interessanti.

La ricerca ha interessato diverse zone della città e la selezione delle attività di ristorazione maggiormente attente alla clientela ha preso in considerazione tanto la preparazione del personale di sala quanto l'origine e la qualità dei prodotti più impiegati in un all you can eat.

Il riso, consumato mediamente nell'ordine dei 110 kg a settimana per ristorante, è di qualità Originario e le provenienze spaziano tra pavese, vercellese e Lomellina.

Ciascun ristorante consuma mediamente salmone, rigorosamente proveniente dalla Norvegia, per 58 kg a settimana e tonno dell'Oceano Pacifico per 11 kg. Dei sei ristoranti individuati come più virtuosi, due sono gestiti da cinesi e quattro da italiani, con un'età compresa tra i 24 e i 30 anni.

"Gli all you can eat milanesi stanno vivendo una fase di calo dell'attività – spiega Andrea Calvo, 36 anni, vissuto in Asia per diversi anni e laureato in Scienze Gastronomiche all'Università di Pollenzo con una tesi sul mercato agro-alimentare e l'export dalla Cina – complice anche la bufera mediatica che li ha
recentemente investiti. Sono proprio le situazioni di crisi ad evidenziare le attività che si distinguono per scrupolosità nella ricerca di materie prime e di qualità nelle lavorazioni. Interessante il fatto che i sei ristoranti più efficienti e promettenti individuati siano gestiti da italiani e cinesi sotto i 30 anni".

Le schede dei sei all you can eat:
1. SHIN, Via Emilio Morosini 12 | Cucina fusion nippo-cinese | www.shinfusion.it

Personale: il locale, gestito da un ragazzo cinese di 28 anni, propone personale di sala istruito e preparato.

Origine e consumo settimanale dei prodotti principali:
Riso – Originario (Pavia), 100 kg | Salmone – Norvegia, 50 kg | Tonno – Oceano Pacifico, 15 kg

Piatto consigliato: agemono di tonkatsu, ottima esecuzione di uno dei piatti più consumati in Giappone; si tratta di una cotoletta di maiale (tonkatsu) fritta in abbondante olio (agemono) e servita a strisce

2. KYO, Viale Premuda 11 | Cucina fusion a prevalenza giapponese | www.kyofusionrestaurant.it

Personale: il titolare è un ragazzo cinese di 24 anni; il personale è puntuale e scrupoloso, attento alle singole esigenze

Origine e consumo settimanale dei prodotti principali:
Riso – Originario (Lomellina), 160 kg | Salmone – Norvegia, 50 kg | Tonno – Oceano Pacifico, 16 kg

Piatto consigliato: sake meshi, riso saltato con salmone e verdure servito in porzioni generose

3. FU, Viale Abruzzi 51 | Cucina asiatica | www.fuasian.it
Personale: gestito da un ragazzo italiano di 29 anni; personale qualificato

Origine e consumo settimanale dei prodotti principali:
Riso – Originario (Vercelli), 100 kg | Salmone – Norvegia, 70 kg | Tonno – Oceano Pacifico, 10 kg

Piatto consigliato: Padthai con gamberi e verdure, riproduzione originale dell'iconico piatto nazionale thailandese

4. CITTA' DEL DRAGO 2, Via Melzo 16 | Cucina asiatica | www.ristorantecittadeldrago.it
Personale: gestito da un ragazzo italiano di 30 anni; personale efficiente e mai invasivo

Origine e consumo settimanale dei prodotti principali:
Riso – Originario (Pavia), 100 kg | Salmone – Norvegia, 60 kg | Tonno – Oceano Pacifico, 10 kg

Piatto consigliato: ravioli di carne alla griglia, tirati a mano in loco ogni mattina

5. KAORI, Viale Nazario Sauro 11 | Cucina nippo-cinese | www.ristorantekaori.it

Personale: gestito da un ragazzo italiano di 28 anni; personale in sala cortese ed estremamente professionale

Origine e consumo settimanale dei prodotti principali:
Riso – Originario (Lomellina), 100 kg | Salmone – Norvegia, 70 kg | Tonno – Oceano Pacifico, 8 kg

Piatto consigliato: uramaki fritto, lavorazione inusuale per un uramaki ma dal risultato sorprendente, croccante all esterno e morbido all interno

6. FANG JONG, Viale Stelvio 51 | Cucina nippo-cinese | www.ristorantefangjong.it

Personale: il titolare è un ragazzo italiano di 28 anni; il personale in sala è premuroso e sempre disponibile

Origine e consumo settimanale dei prodotti principali:
Riso – Originario (Pavia), 120 kg | Salmone – Norvegia, 50 kg | Tonno – Oceano Pacifico, 7 kg

Piatto consigliato: puntine di maiale fritte, un piatto casalingo tipico della Cina meridionale ed eseguito a regola d arte


Andrea Calvo, 36 anni, è tecnico ed educatore alimentare. Laureato in Scienze Gastronomiche presso l'Università degli Studi di Pollenzo (classe Scienze e Tecnologie Alimentari), ha fatto della sua più grande passione una scelta di vita: l'oriente. Ha lavorato nel settore della ristorazione in Cina dal 2005 al 2008 e dal 2011 si occupa in Italia di importazione di prodotti alimentari asiatici (di provenienza per l'80% giapponese e per il 20% cinese), di cui è profondo conoscitore sia sul piano del gusto sia sul piano nutrizionale.

The Lunch Girls

The Lunch Girls, il blog. Segui i consigli delle ragazze e scegli dove andare a mangiare. The best restaurant on Italy.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram