Intervista a Ivy Moscucci, autrice del libro Detox Quotidiano

Titolo: Detox Quotidiano
Autore: Ivy Moscucci
Marchio: GRIBAUDO
Collana: Sapori e fantasia
Pagine: 160
Prezzo: 14,00€
ISBN: 9788858016626
Genere: Varia 
L'estate è passata ma la dieta detox non è una prerogativa solo dell'estate. In qualsiasi momento dell'anno potrete attingere ai consiglie e alle ricette di questo libro che non vi promette di perdere venti chili in venti giorni, ma offre un percorso alimentare di disintossicazione dolce, graduale e duraturo, verso un’alimentazione naturale e nutriente; un metodo incentrato sulla persona.

Scoprirete come preparare ricette salutari, rispettose della stagionalità degli ingredienti e pratiche: tanti piatti unici che combinano proteine, carboidrati, grassi buoni e verdure prevalentemente crude, oltre a frullati verdi, zuppe confortanti, tisane e bevande dissetanti e rimineralizzanti, pane e sostituti, superalimenti da coltivare in casa, salsine golose e probiotici.
 
Ne abbiamo parlato direttamente con l'autrice Ivy Moscucci in questa intervista intervista.
Come le è venuta l'idea di scrivere un libro dedicato al detox? Non pensa sia un argomento un po' inflazionato negli ultimi anni?
Ho deciso di scrivere un libro dedicato al Detox Quotidiano dandogli questo titolo apparentemente ambiguo per dare una nuova idea di “detox”: non mi riferisco al significato classico di dieta punitiva purificatrice da seguire per qualche settimana prima di tornare al consumo di alimenti convenzionali, piuttosto intendo un cambio di stile di vita da applicare nel quotidiano.

Volevo proprio condividere quello che preparo ogni giorno nella mia cucina: alimenti freschi, biologici, integrali, nutrienti e sani.

A chi lo consiglierebbe?
Lo consiglio a chiunque abbia interesse ad alimentarsi in modo nutriente e a chi voglia passare da un’alimentazione convenzionale e raffinata ad una naturale.

Io cucino per me e mio marito che soffriamo di patologie autoimmuni, riuscendo a sfiammare così il nostro corpo, ma preparo piatti anche per amici e parenti che non hanno difficoltà particolari, per bambini, per sportivi che vogliono aumentare la massa muscolare, per anziani e per donne incinte o che allattano.

La ricetta che contribuisce di più al detox quotidiano?
Non ce c’è una sola!

Se proprio dovessi pensare ad una prassi giornaliera per un detox quotidiano sarebbe una porzione di quella che io chiamo insalata semplice oppure una porzione di verdure verdi a foglia larga conditi con la classica gremolade (la cui ricetta è a pag. 96).

E quella che ha provato per prima per lei e suo marito?
Senza dubbio le prime ricette che ho provato sono quelle di dolci e tanti riferimenti sono nel mio primo libro Dolce Senza Zucchero.

Per quanto riguarda la ricetta di detox quotidiano che più ci piace credo sia quella delle quesadillas con pollo e peperoni (al libro a pag. 110), testata e ritestata numerosissime volte con incredibile successo.

Ci sono alimenti base che non mancano mai nelle sue ricette?
Nei miei piatti detox l’alimento che non manca mai è una buona insalata semplice condita con dell’olio extra vergine d’oliva toscano!

Gli alimenti da eliminare?
Nel detox quotidiano che intendo io ci sono alimenti raffinati e industriali, in primis lo zucchero bianco e di canna. Quest’ultimo ha lo stesso impatto sulla glicemia dello zucchero raffinato e i nutrienti presenti sono pochi in proporzione all’impatto glucidico.

Per le ricette salate eviterei qualsiasi alimento pronto e preconfezionato, ricco di sale, di additivi e di conservanti. Il sale iodato è da sostituire con un buon sale marino integrale (come ad esempio il sale di Trapani o di Cervia o quello rosa dell’Himalaya).

Sono tante le ricette che si possono realizzare in casa senza bisogno di ricorrere a qualcosa di già preparato: in primis un buon brodo di pollo!
La ricetta del mio brodo di pollo la trovi a pag. 135!

Anche il tipo di cottura influenza l'indice glicemico degli alimenti?
Si, ogni alimento subisce una trasformazione ogni volta che viene manipolato, a volte con effetti positivi, altre con conseguenze più negative.

I valori nutrizionali di un cibo variano se vengono frullati (parlo delle zuppe o dei frullati) o cotti piuttosto che mangiati integrali crudi.

Un esempio positivo sono il cavolo nero, le bietole e gli spinaci: da cotti sono più digeribili e aiutano la regolarità intestinale, così come il pane che scongelato e tostato ha un indice glicemico più basso; d’altra parte i tuberi (come la carota o la zucca) una volta cotti raddoppiano il loro indice glicemico per cui è preferibile assumerli crudi e naturali.

A una persona che, con l'inizio dell’autunno, vorrebbe purificare l'organismo e, perché no, perdere qualche chilo e sentirsi in forma, che ricette consiglierebbe?
Una persona che con l’arrivo dell’autunno volesse depurarsi un po’ e perdere qualche chilo consiglierei alimenti che aiutano a raggiungere la calma insulinica e a regolarizzare la glicemia, già solo con questo piccolo passo si vedono risultati anche sul peso, sia dovuto ad acqua trattenuta sia dovuto a massa grassa in eccesso.

A questo punto consiglierei di alimentarsi con cibi stagionali, e ora che siamo in autunno darei il via alle zuppe di verdure e ai brodi nutrienti e ricostituenti nonché gradevoli da gustare con l’arrivo del primo freschino.

Gli alimenti immancabili della autunno/inverno 2017?
Siamo assistendo ad un cambio climatico non trascurabile per cui anche la natura ci regalerà frutti diversi.

Ecco perché al primo posto, qualunque stagione sia, punterei sulle verdure fresche mangiate come pinzimonio o in un’insalata semplice. Aumentiamo la porzione di verdure presenti in ogni piatto!

Dovrebbe essere tre volte tanto quella delle proteine di qualità.

Ma lo zucchero fa veramente così male anche a chi non soffre di glicemia? E lo zucchero di canna?
Lo zucchero fa davvero male!

Il nutrimento preferito dal nostro corpo è il glucosio, ma non c’è bisogno di ottenerlo dallo zucchero, piuttosto dalla frutta o da altre forme di carboidrato complesso (come i cereali in chicchi) che ci forniscono la giusta quantità di energia che ci serve per sostenere le nostre attività giornaliere.

Lo zucchero non è necessario nell’alimentazione umana.

D’altra parte c’è da considerare l’aspetto godereccio e sociale del cibo che ci porta a preferire i cibi dolci, ecco perché non credo ci si dovrebbe mai privare di una buona torta!

Cominciamo così a conoscere dolcificanti naturali a basso indice glicemico che ci aiutano a realizzare capolavori culinari senza intaccare la glicemia (fra questi annoveriamo lo sciroppo di Yacon, lo xilitolo, lo zucchero di cocco, la stevia naturale, etc...).

Lo zucchero di canna e quello bianco raffinato condividono lo stesso indice glicemico (Ig 70), per cui considerare il primo più sano del secondo è una bufala! Assumendo questo tipo di zucchero sovraccarichiamo il nostro corpo di una sostanza che causa una produzione incredibile di ormoni (in primis l’insulina) e che richiede tantissima energia.

Il corpo ormai stremato comincia a “protestare” manifestando problemi sotto forma di ipotiroidismo, malattie autoimmuni, diabete, ecc.. Ci sono persone predisposte all’insorgenza di tali patologie, tuttavia occorre sapere che viviamo in un ambiente già abbastanza intossicato (parlo delle tossine ambientali presenti nell’aria, nella casa, nelle vernici, nei mobili o nelle confezioni che acquistiamo) per cui andare a contribuire con un’alimentazione povera e infiammante vorrebbe dire mettere a dura prova l’organismo.

In più il passaggio dallo zucchero di canna allo zucchero di cocco è breve, sia in termini di sapore sia di resa nei dolci! Non hai più scuse!

Per quanto riguarda i condimenti?
Evitiamo le salse già pronte che si vendono nei supermercati (mi riferisco alla Mayo, al Ketchup e alla salsa di soia), sono ricche di sale, di zucchero e di additivi a noi sconosciuti.

Persino l’aceto balsamico può contenere lo zucchero, assurdo eh?!

Anche se la quantità di zucchero contenuta in questi alimenti è piccola, potrebbe compromettere tutto il lavoro che si fa su altri fronti, per cui consiglio a tutti di dedicare qualche oretta alla cucina per preparare una scorta di condimenti fatti in casa con ingredienti freschi, biologici e naturali: non ci si priva del gusto ma si è consapevoli di quello che si sta mangiando!

Se poi vogliamo parlare dei condimenti classici, nulla è meglio di un buon olio extra vergine di oliva e succo di limone.

La tisana che ci consiglia per il cambio di stagione?
La mia tisana preferita, ovviamente!

Chiamata nel libro Tisana Antifreddo (la trovi a pag. 58) è realizzata con zenzero e curcuma in polvere, un pizzico di pepe di Cayenna, del succo di limone e del miele crudo.

La sua ricetta del cuore?
La mia ricetta del cuore è senza dubbio quella del pane senza glutine realizzato con il lievito madre.

Il motivo per cui mi è tanto caro è che una volta scoperto di essere intollerante al glutine non volevo accettare la privazione del pane a lievitazione naturale, così ho sperimentato tantissime ricette e dopo anni di test sono arrivata ad un risultato che mi soddisfa tantissimo.

La ricetta del pane che non manca mai nei nostri piatti la trovi a pag. 80 del libro Detox Quotidiano.

La lezione che ho imparato è che non bisogna rinunciare ad un alimento ma imparare a realizzarlo in casa con materie prime di alta qualità per sapere sempre cosa stiamo effettivamente mangiando.

Ivy Moscucci studia nutrizione olistica e crea ricette senza zucchero raffinato né farine raffinate, a basso indice e carico glicemico utilizzando solo gli ingredienti biologici e naturali. Tutte le sue ricette sono senza soia e la maggior parte è senza glutine, paleo e senza latticini.
Ama la libertà, crede solo nell'amore ed è ogni giorno alla ricerca della felicità. 


Il suo blog è Dolce Senza Zucchero.

The Lunch Girls

The Lunch Girls, il blog. Segui i consigli delle ragazze e scegli dove andare a mangiare. The best restaurant on Italy.

4 commenti:

  1. Great article!
    Have a nice day!
    Gil Zetbase
    http://www.gilzetbase.com/

    RispondiElimina
  2. alcuni programmi detox da me sperimentati funzionano davvero, comprerò questo libro
    nuova recensione da me <<< Helena Rubinstein Make-up >>>
    buon venerdì, un bacione

    RispondiElimina
  3. sarei curiosa di leggere questo libro!!

    www.fashi0n-m0de.blogspot.it

    RispondiElimina
  4. sembra davvero interessante! grazie per le info, buona serata, Andrea

    RispondiElimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram