Pausa caffè da Tazza D'oro


Se c'è una cosa a Roma che si deve assolutamente fare è quella di prendere un caffè o un cappuccino in uno dei luoghi più rinomati di Roma, ovvero la torrefazione Tazza D'Oro.

Nella nostra amata città abbiamo la fortuna di poter scegliere e mangiare a tappe, poichè se sai fare bene una cosa, le persone verranno a trovarti solo per assaporare quella tua specialità, pur di fare chilometri, pur di abbandonare l'auto chissà dove, pure di affrontare orde di caffeinomani.

E' un pò quel che è successo alla sottoscritta, accompagnata da Daniela e dall'unico Lunch Boy, ovvero Gavrik.

Come nelle più note pellicole dedicate al culto di "Indiana Jones", ci avviamo per le stradine del centro storico, ove è vietato percorrerle con le auto. Certo, di tanto in tanto in alcune forse vi troverete delle macchine, ma forse è meglio non chiedersi il perchè del loro passaggio.

Ad ogni modo, schivando serpentoni tortuosi di turisti diretti verso il Pantheon, tra pavoni mascherati da antichi romani e romani alla ricerca di un contatto con la propria città, raggiungiamo il famigerato Caffè "Tazza D'oro".

Il locale si trova a due passi dal Pantheon, uno degli edifici più curiosi della città, ove quando piove c'è rischio di allagamento a causa del buco che sormonta la sua cupola tondeggiante, scavata in un unico blocco.

Come abbiano fatto i nostri antenati romani a realizzare un'opera del genere, lo ignoro. So solo che erano dei geni in questo.

Ad ogni modo, le nostre peripezie non finisco qui. Il locale è preso d'assalto da tantissimi turisti e romani.

"Oh nooooo! Che si fa? Affrontiamo le belve feroci?"

Si sa che gli italiani perdono la testa quando c'è da mettersi in coda ed ogni strataggema è "lecito" purchè si eviti di farla tutta, cercando di avanzare in modo anomalo.

"Beh, io posso sopravvivere anche senza la mia dose di caffè", sentenzia pigramente Gavrik.

Io sono un pò titubante. Dopo aver affrontato i leoni di Torre Argentina, dopo aver circumnavigato il Pantheon, dopo aver recuperato la vista a seguito dell'incontro di alcune coppie assortite in modo strambo, ammetto di aver bisogno di una buona dose di caffeina per il viaggio di ritorno.

Così mi getto a capofitto nel locale, sprezzante del pericolo. C'è da mettersi in coda alla cassa per lo scontrino. Dapprima si auspica per il classico espresso, poi ci ripenso in favore di un cappuccino. Daniela e Gavrik mi seguono a ruota. Sono la loro leader dopotutto.

Giunte ad avere il nostro scontrino, Gavrik riacquista il suo orgoglio ed ispirandosi proprio ad Indiana Jones, afferra lo scontrino, facendosi largo tra la folla, proteggendo noi fanciulle dagli assalti degli altri avventori del bar. Riusciamo in men che non si dica ad ordinare i tre cappuccini, con sommo stupore e soddisfazione.

Quando le nostre tazze giungono sui piattini, lasciamo le dita scivolare lentamente sul manico e le impugnamo.

Come in "Mezzogiorno di Fuoco" i nostri sguardi si incontrano con quelli del barista, ma questa volta è stato graziato: i cappuccini sono così cremosi e gustosi che ci sciogliamo come lo zucchero di canna.

Una goduria di caffeina cremosa, come da tanto non assaporavo.

"Tazza D'Oro" si conferma così come uno dei luoghi migliori dove bere caffè e cappuccini. In estate poi la specialità più richiesta è la granita al caffè con panna.

Altro cavallo di battaglia del locale è la torrefazione: difatti all'interno è possibile acquistare svariate miscele di caffè, anche in simpatiche ed eleganti confezioni.

Il costo?

Dunque, il caffè espresso costa 0,90 centesimi, mentre il cappuccino 1,10 centesimi.

Il rapporto qualità/prezzo è ottimo. Vale la pena fare la fila delle volte.

Al massimo all'occorrenza, chiamate noi: ormai siamo delle vere e proprie esperte.

TAZZA D'ORO - Via degli Orfani, 84  - 00186 Roma - Tel. 06 67 89 792

SDC

12 commenti:

  1. Ahahahah bellissimo questo post!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Meggy :D
      Mi sono divertita moltissimo anche io :D
      Ahahahahhahahahahahahha

      Elimina
  2. Concordo su tutto. Cappuccino cremoso proprio come piace a me. Provate la granita al caffè, è spettacolare! Ma mi raccomando la panna,altrimenti"godete solo a metà". Si fa particolarmente la fila nel fine settimana,poi lì è pieno di turisti, però vuoi mettere la soddisfazione quando poi finalmente esci con la tua granita in mano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E attendiamo la primavera per provarla..
      speriamo sia a breve :D

      Elimina
  3. Si però basta continuare a lasciare indizi che poi facciano intuire che il vero Indiana Jones sono io... )))

    Gavrik

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con questo tuo commento, non fai altro che confermarlo tu stesso :D
      Ahahahahahhahahahah

      Elimina
  4. E a Milano? il più delle volte il caffè ha il sapore di bruciato...:) verrò a Roma a prenderlo!
    http://smillamakeup.jimdo.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Milano non ho ancora trovato un caffè degno di tale nome.. eppure ormai son più di 10 anni che faccio la pendolare...

      Mah.. lancio un appello.. AAA Caffetterie di Milano cercasi :)

      Elimina
  5. Confermo parola per parole mitica Tazza d'oro!!
    bentrovata Sara!
    Un abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un posto mitico per i romani :)
      Grazie a te e benvenuta :)

      A presto Monica

      Elimina
  6. Beh se vengo a Roma di sicuro proverò questo famoso caffè, tra l altro
    Ha un prezzo che neppure al bar del dopolavoro qui a Verona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa,
      si... a Roma ci sono molti posticini così... semmai verrai, è una tappa obbligatoria :)

      Elimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram