Cena all'Hamburgeseria di Roma


Questo è uno dei locali che più ci piacciono.

Vi abbiamo parlato spesso dell'Hamburgeseria di Roma. Piatti gustosi, artigianali, cucina abbastanza veloce, luogo giovanile e cordiale, ottima musica in sottofondo e sfiziosità sul menù.

L'occasione per tornarci è stata una serata a teatro, molto particolare. Abbiamo avuto modo di visionare lo spettacolo di Daniele Timpano "Aldo Morto", riguardante i fatti tragici avvenuti nel 1978 ad Aldo Moro.

Le più giovani forse ne avranno sentito parlare, qualcuno ricorderà la stella rossa a cinque punte in una famosissima -ed ultimissima- fotografia di Aldo Moro.

Lo spettacolo è insolito e come ho già avuto modo di parlarne anche con Daniele Timpano, mi ha sorpreso. Mi aspettavo -forse erroneamente- la solita solfa, invece no. Lo spettacolo di Daniele Timpano ha un punto di vista completamente diverso da tutte le opere in memoria di Aldo Moro.

Più che della morte, Daniele si concentra sulla figura di Aldo da vivo, di come gli altri lo vedevano, di come amava trascorrere le sue giornate. Non mancano di certo momenti che fanno sorridere, momenti di follia e momenti di estrema emozione.

Fino a giungere ai quei leggendari 54 giorni di prigionia, in cui Aldo Moro scrive moltissimo, lasciando che le sue ultime parole siano la sua memoria.

Non solo. Quel "folle" di Daniele si è rinchiuso per 54 giorni nel Teatro Dell'Orologio, in una stanzetta 3x1 metri, collegato con il mondo solo con una web cam. Rinchiuso quanti sono stati i giorni della prigionia mortale di Aldo Moro.

Un progetto ambizioso e creativo, che mescola tante emozioni al suo interno. Se ve lo siete perso, sperate che Daniele abbia la forza di riproporlo.

Ad ogni modo, essendo il teatro vicinissimo proprio all'Hamburgeseria, abbiamo optato per un hamburger e una birra artigianale. In questa occasione ho scelto di prendere un panino diverso dal solito, composto di pollo fritto, accompagnato dalle patatine contadine.

La frittura non è pesante, anzi risulta asciutta e fragrante, quasi che avrei fatto il bis. Ma non si può far il bis, anche in previsione delle giornate più calde.

Alessandro invece ha optato per il panino classico, con la birra artigianale "Na biretta", marchio che sta andando molto in voga nella Capitale.

E come dessert?

Non ho svelato ad Alessandro che le porzioni dei dolci sono alquanto abbondanti. Altrimenti che sorpresa è?

Ho lasciato quindi che prendesse il famoso Cookie -e chi ci segue sa di cosa stiamo parlando- mentre io ho optato per un crumble di mele.



Dovevate vedere la faccia di Alessandro quando il disco-cookie è arrivato: una sorta di frisbee, ma buonissimo! Morbido, con le gocce di cioccolato. Naturalmente non ne è rimasta neanche una briciola.

HAMBURGESERIA - Via del Teatro Pace 35/35 - 00186, Roma

SDC

6 commenti:

  1. sembra davvero ospitante, anche sè non è l'ideale per un' alimentazione equilibrata, ogni tanto le eccezioni per la gola c'è le possiamo permettere mmmmmmm.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara,
      a differenza di quel che sembra, a parte i fritti -per ovvie ragioni- il cibo è molto leggero, non dico salutare.. ma neanche da condannare :)

      In più qui fanno anche un buonissimo hamburger vegerariano :)

      Cmq si, ogni tanto un peccatuccio di gola ci sta :D

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ciao Mario,
      se puoi... vai a gustare qualcosa :)

      Elimina
  3. Non conoscevo questo posto... ci devo assolutamente andare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      è sicuramente da provare.. :)
      Poi facci sapere come ti sembra :)

      Elimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram