Intervista allo Chef Antonio Del Core

Quest'oggi vi presentiamo Antonio Del Core, uno chef pasticcere che vi delizierà con i suoi dolci.

Benvenuto tra Le Lunch Girls. Come nasce la tua passione per la cucina ed in special modo per la pasticceria?Saluto tutte le Lunch Girls, ma un saluto in particolare va a Sara che mi ha dato l’opportunità di rispondere a questa intervista.

La passione per la cucina e in special modo per la pasticceria nasce quasi per caso.

Sarà perché sono goloso di dolci, sarà perché mi piace la creatività, sarà perché per me creare un dolce è un po’ come realizzare un’opera d’arte ed io mi sento un piccolo artista.

Non ho mai frequentato una scuola professionale di pasticceria o corsi. Tutto ciò che so realizzare l’ho imparato da solo mettendomi costantemente alla prova e più andavo avanti e più mi appassionavo a quest’arte.

Ho lavorato in cucina durante delle stagioni estive come aiuto cuoco ma giorno dopo giorno dentro di me qualcosa mi diceva che la strada che volevo percorrere era quella della pasticceria.

Durante la scorsa stagione lo Chef mi propose di realizzare un buffet ed io, pur non avendolo mai fatto, grazie alla mia dote creativa e voglia di fare riuscii a portare a termine il mio lavoro con grandi risultati stupendo anche me stesso.

Realizzato con pasta di sale e sale colorato
Questo episodio stupì il pasticcere che mi propose di lavorare con lui in una prossima stagione estiva.

Sono certo che come sempre darò tutto me stesso e cercherò di apprendere il più possibile da quest’esperienza.

Qual è il primo dolce che hai realizzato?
Sono dell’idea che preparare un dolce sia facile per tutti seguendo una semplice ricetta.

Nel mio caso l’ingrediente speciale che rende il dolce più unico è realizzarlo con Amore e Passione.

Il primo dolce che ho creato è stato per un’occasione speciale. Ho realizzato la torta Mimosa per il compleanno della mia ragazza. Ricordo che colpì positivamente tutti e da li non mi fermai più fino a realizzare anche ricette sempre più complesse.

Nell’ultimo periodo mi sono anche appassionato al fantastico mondo del Cake Design.


Qual è invece il dolce più amaro che hai dovuto mangiare?
L’episodio che ricordo è avvenuto durante una stagione estiva.

Ero al lavoro in cucina e volevo dimostrare di essere in grado di realizzare un dessert senza preparati, ma lo Chef non voleva che io ci provassi.

A sua insaputa e durante la sua assenza decisi di cimentarmi.

Presi tutto l’occorrente che mi serviva e mi misi all’opera. Realizzai un dessert cremoso a base di amaretti e cacao, un tipico dolce al cucchiaio di origine piemontese, il Bonèt. Ne realizzai una quarantina.


Lo Chef, al suo ritorno, assaggiando uno di questi Bonèt restò stupito, e mi fece i complimenti decidendo di offrirli anche ai clienti dell’Hotel. Per me fu una grande sfida vinta e una grande soddisfazione .

In questo momento di cosa ti stai occupando?
Ora sono in ansia e sto aspettando che inizi la stagione estiva per incominciare a lavorare in pasticceria grazie all’opportunità che mi è stata data.

Paure ne ho tante, ma so che la mia determinazione mi aiuterà anche questa volta e farò di tutto per dimostrare quanto valgo.

Nel frattempo ho realizzato un ricettario di dolci che mi potrà essere utile in questo lavoro.

Ogni occasione è buona per assaggiare un buon dolce: quale dedicheresti alle Lunch Girls?
Vi dedicherei la Red Velvet Cake (torta di velluto rosso).

E’ una torta di origine americana, molto buona e da dedicare a tutte le donne magari nel giorno di San Valentino visto il suo colore che ricorda Amore e Passione.

Infatti la particolarità di questa torta è il colore rosso acceso che contrasta con la crema e la farcitura bianca.

Questa è una mia versione:



Da giovane pasticcere, come stai vivendo la situazione del nostro Paese?
Nel nostro paese la situazione lavorativa si fa sempre più difficile in tutti in settori.

Anche nel mondo della ristorazione, dove prima c’era più lavoro, la crisi si sta sentendo.

Infatti gli Hotel, ristoranti e altri punti di ristoro sono sempre meno affollati.

Diventare Pasticcere non è per niente facile anche perché frequentare dei corsi professionali vorrebbe dire spendere tanti soldi e non tutti purtroppo hanno questa opportunità.

Per me è solo praticando che si riesce ad accumulare esperienza e attualmente nessuno è più disponibile ad assumerti e darti l’opportunità di imparare.

Io nonostante tutto non ho mai mollato e continuerò a farlo affinché riuscirò a realizzare il mio sogno.

Quali consigli ti senti di dare a coloro i quali vorranno intraprendere la tua stessa professione?
Il mio consiglio è quello di non permettere a nessuno di infrangere il proprio sogno continuando a percorrere la propria strada, senza mai arrendersi, impegnandosi sempre più.

Ho deciso di creare un blog per mostrare a tutti ciò che più mi appassiona e ciò che sono in grado di fare pur non avendo molta esperienza alle spalle.

Prova del cuoco: crea per noi un dolce!

CUPOLETTE DI FRAGOLE
Per le cupolette di  Pan di Spagna:
300 gr di farina “00” – 200 gr di zucchero semolato – 3 uova – 1 cucchiaio di margarina – 1 bicchiere di latte – q. b. di estratto di vaniglia – 1 bustina di pane degli angeli

Per la crema alle fragole: (Per la farcitura e copertura)
200 gr di fragole – 200 gr di zucchero semolato – 200 gr di burro – 200 gr di tuorli d’uova – 1 foglio di colla di pesce – 500 ml di panna – 1 cucchiaio di farina “00”

Per la bagna:
200 ml di acqua – 200 ml di zucchero semolato – q. b. di liquore alla fragola

Dove le nostre lettrici ed i nostri lettori possono ammirare le tue dolci creazioni?
Potete visitare tutti il mio blog dove troverete tutte le mie ricette, ammirare le mie creazioni e perché no condividere le nostre opinioni riguardante il mondo della Pasticceria.

Progetti futuri e sogni da tirar fuori dal cassetto?
Come tutti gli amanti della Pasticceria, anch’io sogno di diventare un giorno un grande Pasticcere.

La strada da percorrere non sarà facile ma ciò non mi impedirà di provarci.

SDC

18 commenti:

  1. Da quanto ho visto è già un grande pasticcere e l'umiltà di sicuro lo porterà molto lontano..Come al solito questa rubrica, è sempre bellissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Meggy,
      eh si... il sogno non è lontano dal realizzarsi :)
      E io personalmente, sono curiosa di assaggiare qualcosa al più presto :)

      Elimina
    2. è davvero bravissimo!!!Posso dirlo perchè ho assaggiato tutte le sue squisite bontà e sono davvero da leccarsi le dita!!

      Elimina
    3. Grazie Amore, tu sei molto Buona nel giudicarmi!!! :-P

      Elimina
    4. Amore non sono molto buona,è la verità!!E quando dico che sono buonissime le tue creazioni lo dico sul serio ;)

      Elimina
  2. la torta è bellissima bella l'intervista

    RispondiElimina
  3. Grazie a Lunch Girls per avermi dato questa opportunità!!!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Le cupolette alla fragola hanno un aspetto così delizioso... un tipico dolce italiano che per bellezza non ha nulla da invidiare a cupcakes, macarons, ecc!

    RispondiElimina
  6. Che golosità!!! :D Grazie per essere passata!! Nuova follower!

    RispondiElimina
  7. Ciao.....riguardavo la mia intervista...come mai non si vedono più le immagini della mia intervista?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonio,
      sono state rimosse per questioni di spazio :)

      Elimina
  8. http://blog.cookaround.com/ledolcicreazionidiantoni/2017/02/la-mia-intervista-proposta-the-lunch-girls.html

    RispondiElimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram