Sant'Eustachio, il mitico caffè di Roma


Quanti angoli nascosti -o quasi- ci sono a Roma?

Tantissimi.

E' bene quindi conoscerli, sia poichè ormai fanno parte del tessuto della città, sia poichè sono punti di un rinnovato interesse -semmai sia mai scemato- da parte dei turisti di tutto il mondo che ogni anno affollano le  stradine del centro storico.

Roma è una città ricca di sorprese. Quindi è facile che accanto a millenari monumenti, si trovino altrettante chicche di interesse turistico, ed in questo caso, gastronomico.

Stiamo parlando di un notissimo Caffè conosciuto da tutti i romani che non si lasciano sfuggire l'occasione di bere un buon caffè quando si trovano a due passi dal Pantheon, nella piazzetta di Sant'Eustachio, la stessa che da il nome al caffè e alla miscela più rinomata della città, ma non solo.

Il Caffè Sant'Eustachio è uno dei più antichi e frequentati di Roma. La caffetteria è situata in un punto strategico, tra il Pantheon e Piazza Navona, dove spesso i turisti sono "obbligati" al passaggio per un percorso artistico e caratteristico della città. Le stradine che si affacciano in questa particolare zona di Roma sono così poetiche, quanto strette, che sembra di inoltrarsi un un'altra epoca.

Da curiosa, golosa e romana doc, non mi ero di certo lasciata sfuggire l'occasione di gustare questo particolare aroma non appena l'ho scoperto, ma tanti anni fa non avevo neanche minimamente pensato alle Lunch Girls. Forse ero intenta in altri progetti.

Ad ogni modo, avevamo cercato di tornarci qualche mese fa, in compagnia del Lunch Boy, ma come ricorderete, a causa della folla, aveva desistito all'impresa.

Io e Daniela siamo quindi tornate non appena possibile, affrancate -con somma meraviglia- anche dal minor numero di avventori di caffeina nel locale. Non potevamo perdere questa occasione, anche perchè perdere il momento propizio significa ritrovarsi improvvisamente circondati da "orde" di turisti, romani e anche qualche uomo-ministeriale alle calcagna, pronti a prendersi il loro caffè.

Più decise che mai ordiniamo due caffè espressi.

Per chi non lo sapesse, i caffè serviti sono tutti già zuccherati. Quindi se vi piace il caffè amaro o non potete ingerire zuccheri, ricordatevi di chiederlo alla cassa e ai baristi non appena vi servono.

L'arredo è rimasto quello di un tempo. Uno stile vintage di caffetterie essenziali in stile anni '60-'70, con tantissimi macinini per il caffè appesi alle pareti. Inoltre vi è un bancone con lietivi e dolciumi, oltre a barattoli di caffè ed altre squisitezze realizzate con la selezione dei Caffè Sant'Eustachio.

Siamo al bancone in attesa di prendere i nostri caffè, quando Daniela fa una improvvisa e sorprendente dichiarazione: non aveva mai assaggiato il caffè Sant'Eustachio.

"Sacrilegio!"

Ho quasi urlato, incredula, per ciò che le mie povere orecchie avevano ascoltato.

Una romana non può non assaggiare per così tanti anni il Caffè Sant'Eustachio. Ma al contempo, sono stata contenta di averla "iniziata" io a questa miscela cremosa, zuccherosa -ma non troppo- e raffinata di caffè.

Il Caffè Sant'Eustachio è sormontato da una squisita cremina di caffè, la quale ti fa letteralmente leccare i baffi, qualora li abbiate.

Un caffè "scoperto" e molto apprezzato anche dai redattori del New York Time: all'interno della caffetteria vi sono affissi gli articoli di giornali che narrano la squisitezza di questo caffè, e molti di questi sono relativi a giornalisti internazionali.

La caffetteria ha anche dei tavolini all'aperto, ma il romano doc prende il caffè sempre in piedi, un pò sempre di fretta, un pò perchè ormai conosce a memoria le bellezze circostanti, un pò perchè non gli piace mischiarsi con i turisti, seppur sia sempre molto ospitale.

Usciamo trionfanti prima che la caffetteria sia presa d'assalto da altri turisti ed altri romani, resisi conto che la caffetteria era quasi vuota.

Se dunque passata da Roma, questa è una tappa obbligatoria del vostro viaggio e non avete neanche scuse. Lo trovate proprio nel percorso panoramico della città.

A tutti i romani che non l'hanno ancora provato: non fiondatevi nel weekend, piuttosto sfruttate i giorni infrasettimanali, magari anche dopo cena. Avrete così modo di gustarvi il caffè senza ressa.

SANT'EUSTACHIO, IL CAFFE' - Piazza Sant'Eustachio 82 - 00186 Roma

SDC

4 commenti:

  1. Sfondi una porta aperta, sono una caffeinomane :)

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Ciao Anna,
      sono certa che ti piacerà.. e sarà un posto super invidiato per coloro che non l'hanno ancora assaggiato :D

      Elimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram