Pizza presso Il Peperone, ristorante pizzeria di Roma con Groupalia

E la chiamano estate questa?

Roma è diventata una città tropicale. La mattina c'è un bellissimo sole e un azzurrissimo cielo, mentre nel pomeriggio, poco dopo le ore 13 improvvisamente tutto diventa cupo, scatenando un acquazzone esagerato.

Ma per fortuna ci consoliamo con Groupalia ed i suoi fantastici coupon!

Le Lunch Girls tornano a degustare con una cena a quattro, la pizza!

Uno dei piatti preferiti da noi italiani e dai molteplici turisti che invadono pacificamente il nostro paese. Un cibo che ha fatto il giro del mondo e che vanta numerosissime imitazioni.

Noi ve lo diciamo con tutto il cuore: se proprio volete assaggiare la vera pizza, venite a mangiarla in Italia!

Ma dove?

Un bel posto ve lo indicano le Lunch Girls, appena degustato ed approvato.

Complice Groupalia, il nostro sito di coupon preferito per i nostri attacchi di fame sfiziosi, decidiamo di aderire all'offerta del ristorante - pizzeria "Il Peperone".



Quale nome più adatto per attirare la nostra attenzione?

L'offerta è di quelle flash, ovvero a tempo -come vi avevo spiegato nel post precedente- quindi prenotiamo subito il nostro coupon affinchè possiamo usufruire dell'offerta prima che scada.

Tra un acquazzone pluviale e la grandine, scegliamo fortuitamente una data in cui non è prevista pioggia. E di questi giorni, ve lo assicuro, dopo svariate sfighe che non vi sto a raccontare per non deprimervi, possiamo ritenerci più che soddisfatte.

Con noi ci sono due ospiti d'eccezione: Alessandro, l'editore di Sul Palco -rivista che ormai dovrebbe suonarvi familiare- ed Alfonso, appena rientrato dal Tenerife.

Il Peperone si trova nell'incantevole ed elegante strada di Via Veneto, la stessa location che ha fatto sognare generazioni di amanti della Dolce Vita Felliniana.

Il ristorante si trova affianco all'Elegance Cafè di cui vi ho parlato la settimana scorsa. I due locali fanno parte della stessa catena, ma sono due posti completamente diversi.

Il nostro Peperone ha una bella sala interna, con il forno delle pizze in bella vista ed all'ingresso una vetrinetta di pesci e molluschi ad indicare i piatti di mare, mentre all'esterno vi è un'altra sala vetrata, ben riparata da improvvisi temporali. Anche la sala all'interno ha uno stile molto elegante e raffinato. In fondo vi è persino una postazione da pianobar.

La cosa che mi piace di più di questi locali siti in Via Veneto è proprio la musica. La musica è parte integrante della nostra cultura, anche se talvolta molti se lo dimenticano. E così, sussurrando canzoni al microfono, il cantante ci accompagna per tutta la serata.

Inevitabilmente il nostro pensiero ricorre subito ai ricordi musicali di ognuno di noi.
Come i concerti dei Kiss, di cui Alessandro è un patito sin dalla nascita, il quale non se ne perde uno.

Come i concerti che abbiamo vissuto io ed Isa, letteralmente on the road.

Ma prima di raccontarvi qualcosina al riguardo, ecco cosa prevedeva il nostro coupon Groupalia:


 Antipasto x2:
Supplì
Bruschetta pomodoro
Bruschetta al prosciutto
Bruschetta di carciofi
Bruschetta alla crema di olive

Pizza a scelta tra tutti quelli del menu

Birra (0,2) oppure lattina a scelta o acqua

Caffè

Servizio e coperto incluso

Ovviamente essendo in quattro, tutto è stato raddoppiato.

Il personale di sala è molto cordiale e gentile. Ci fanno accomodare proprio nella veranda esterna, con nostra gioia. Ci siamo sempre chieste, passando lì davanti spesso con gli autobus, che sensazione si provasse a guardare da quei vetri ben protetti, il mondo transitare per Roma.

La sala poi è ben climatizzata: non si soffre il caldo e neanche il freddo. Nessun eccesso di riscaldamento o refrigerazione, come spesso può accadere in altri locali.

Menù alla mano, scegliamo tra le tantissime pizze elencate, quelle che ci piacciono di più. La nostra scelta ricade sulla pizza napoli, sulla pizza bresaola, sulla pizza rucola e sulla pizza peperone. Quest'ultima si differenzia dalla pizza "Il Peperone" -la specialità della pizzeria- per la moltitudine di ingredienti di cui è composta.

Mentre attendiamo le nostre bruschette, ci intratteniamo con qualche ricordo musicale.

Alessandro ci racconta della sua passione sfrenata per i Kiss. Ogni qualvolta suonano in Europa parte per un tour de force interminabile. In questo ultimo tour, che ha toccato le città di Milano e Udine in Italia, ha aggiunto anche la tappa svizzera di Zurigo. Da giovanissimo li ha inseguiti anche in capo al mondo, raccontandoci delle sue emozioni nel sentirli suonare, ma anche del piacere di incontrarli a fine concerto per scambiare due chiacchiere e farsi autografare dei dischi.

Alessandro conserva gelosamente molti cimeli dei Kiss. L'ultimo preso è una chitarra.

Ma non è un sogno avere una chitarra autografata da un componente dei Kiss?! Non ci dormo la notte.

Eppure sarei dovuta andare alla tappa di Milano ma qualcuno -di cui non faccio il nome e che dovrà farsi perdonare per questa onta subita- ci ha messo lo zampino.

Tra i vari "mostri" sacri del rock, i Kiss sono tra coloro che non ho ancora avuto il piacere di ascoltare live.

Finalmente arrivano le nostre bruschette, su due ampi piatti rettangolari. Due tipi per ognuno. Inizio dal supplì, essendo caldo, per poi proseguire con le bruschette al prosciutto, ai carciofi ed alla crema di olive. 


Quando sto per agguantare quella con i pomodorini succede un patacrac: i pomodorini mi si rovesciano addosso! Quando non ci pensano i camerieri a gettarmi bevande addosso -ve lo ricordate l'aperitivo?- ci penso da sola a combinare guai, tanto per ravvivare la serata.

Ad ogni modo le bruschette sono croccanti, ma non troppo. Il pane è abbrustolito al punto giusto. La più sfiziosa di tutte -a mio modesto parere- è proprio quella al prosciutto. Anche il supplì è ottimo e grande. Quasi da sembrare un arancino.

Mentre attendiamo le pizze, io ed Isa ricordiamo i vecchi tempi, di quando ancor più che giovincelle -eh non siamo mica vecchie eh!- ma tanto giovincelle che quasi ci scambiavano per delle minorenni, abbiamo incontrato la musica. Non la musica ascoltata sui nastri o sui cd -i primi mp3 erano appena comparsi- ma la musica live, quella che ti fa battere il cuore, che ti emoziona, che ti rende un tutt'uno con l'artista ed il pubblico, quella che ti fa cantare, pogare, saltare e sudare.

Certo, ero già stata morsa e contagiata da Sir Paul McCartney nel mitico concerto al Colosseo di Roma, ma sapevo già fosse irraggiungibile ed inavvicinabile. Mancava ancora quel contatto diretto con la star, ma più che con la star di per sè, sentivo mancare il contatto umano.

Quando per l'appunto esplose questa band tanti anni fa, mi ritrovai per caso in un turbinio di emozioni. Presi -forse inconsapevolmente- alcune decisioni nella mia vita che mi accompagnano ancora oggi.

Quello che decisi era di lavorare nel mondo della musica, di non essere una semplice fan, ma di essere una parte operante di quel mondo. Col passare degli anni ci sono riuscita ed ora sono alle prese con un nuovo progetto del quale non vedo l'ora di parlarvi. Ma all'epoca, non avrei mai immaginato tutto quel che mi è accaduto. Una magia dietro l'altra: la mia vita la definisco così.

Non mi sono mai definita una fan, seppur ammiro molto i musicisti e le loro composizioni. Anzi, un pò li invidio. Non sono mai riuscita a comporre musica. Forse perchè quando ho incontrato il pianoforte non è sbocciato quell'amore irrefrenabile per le liriche. O chissà, forse il mio destino era un altro.

E non crediate che non ci ho provato anche con la chitarra. Sta lì, nella sua custodia, un pò ad impolverarsi.
Sapete cosa? Quando imparate a leggere le note sul pentagramma è difficile poi leggere le tabulature per chitarra. Tutto un altro sistema. E mi stupisco ancora oggi di quanti musicisti non sappiano leggere la musica sul pentagramma! Eppure creano delle melodie meravigliose.

Vorrei provare a suonare la batteria -sempre che quella persona che mi aveva promesso di fare qualcosa per il concerto dei Kiss voglia farsi perdonare ed insegnarmi a picchiare sui tamburi con le bacchette- perchè ho il senso del ritmo. Potete dirmi tutto, ma questo ce l'ho di natura.

Ma non divaghiamo oltre.

Quando questa misteriosa band esplose, capii perfettamente quale doveva essere il mio ruolo nella musica.

Un pò grazie a questa visione e concezione di me, sono potuta introdurmi assieme ad Isa svariate volte nei backstage -per noi si trattava di semplice lavoro; Isa aveva iniziato a disegnare personaggi musicali- a conoscere delle notizie in anteprima, a cercare i nuovi talenti sul primissimo social musicale -MySpace- per dare loro voce e spazio.

Piano piano abbiamo costruito un mondo, magari indipendente e ancora un pò nascosto, ma talmente vivo che ancora oggi ci offre molte soddisfazioni. In quegli anni è nata appunto A6 Fanzine!

Arrivano finalmente le pizze che abbiamo ordinato!


Le quattro pizze sono cotte nel forno a legna che si può intravedere nella sala del ristorante interno. Sono fini, proprio come piace a noi romani, e molto gustose. Le guarnizioni sono ricche di bresaola, peperoni, alici, rucola e persino pomodorini. Non contenta di essermeli versati addosso prima, ho ordinato una pizza strapiena di pomodorini. Ma questa volta non li ho lasciati cadere.

Davvero delle pizze ottime. Alfonso, il più affamato di tutti -è giovine, si può ancora permettere di mangiare quintali di cibo- ha assaggiato tutte le nostre pizze ed è stato davvero soddisfatto di tutto.

Anche noi abbiamo molto gradito le pizze: leggere, gustose e cotte a puntino.

Il ristorante - pizzeria Il Peperone porta così avanti la tradizione della pizza italiana.

Mentre il pianista intona ancora sottovoce qualche altro successo, lasciamo scorrere ancora qualche nostro aneddoto.


Come quella volta che siamo andate in una grande città per un concerto ad inviti; come quella volta che siamo andate in trasferta in un paesino di montagna dove la sera ci siamo congelate dal freddo -seppur fosse estate piena- come quella volta che siamo andate in un altro paesino per un altro concerto all'aperto, dove il capo dei bodyguard tra migliaia di spettatori con telefonini e fotocamere varie è venuto a rimproverare proprio noi di non effettuare riprese video -e vi assicuro che non stavamo registrando, semplicemente stavamo mettendo a fuoco l'obiettivo e non è facile di notte e a grande distanza farlo velocemente- come quella volta che siamo andate a salutarli nel backstage lasciando il fidanzato di Fede fuori ad attenderci al freddo ed al gelo, come quella volta che abbiamo alloggiato nello stesso hotel per avere un passaggio da uno dei manager e raggiungere la band in un posto irraggiungibile per noi sempre appiedate, come quella volta che ci siamo incontrati ad una partita di rugby, come quella volta che abbiamo visto gli sguardi torvi di moltissime ragazze che ci avranno stramaledetto in molteplici lingue solo per averci visto andare nel backstage -e non smetterò mai di ripetere che è stato sempre e solo per lavoro- come quella volta che siamo andate per il concerto nell'immenso spazio di Capannelle -chi conosce Rock In Roma sa di cosa parlo- come quella volta che la magia finì.

Talvolta il successo porta a cambiare le persone. O forse, eravamo cambiate noi, consapevoli di essere noi stesse le protagoniste di questo destino musicale.

Ad ogni modo, il ristorante - pizzeria Il Peperone è caldamente consigliato dalle Lunch Girls. Apparentemente da quel che si può immaginare, non è affatto il classico luogo per turisti -nonostante sia pieno di turisti- dove ti rifilano la prima cosa sotto i denti. Il locale cura con estrema attenzione ogni dettaglio. Il cibo e le bevande sono di ottima qualità e rappresentano per lo più il nostro Made in Italy.

Il ristorante ovviamente presenta anche un menù ben fornito di paste, pesce e carni, tutto da assaporare.

Il personale è molto veloce ed attento alle esigenze del cliente.

E con il nostro coupon Groupalia abbiamo fatto un ottimo affare, oltre che un'ottima cena.

Se anche voi volete approfittare per mangiare in luoghi incantevoli come il ristorante - pizzeria Il Peperone, senza spendere magari un patrimonio -in tempi di crisi vi comprendiamo benissimo!- passate dal sito Groupalia e scoprite tutte le offerte in corso!

Naturalmente non dimenticate di seguire le offerte anche sull'account Twitter di Roma, o della vostra città.

IL PEPERONE - Via Vittorio Veneto 97, 00187 - Roma

SDC

6 commenti:

  1. Che pizze meravigliose... Ti invidio un po', sono a dieta :(

    RispondiElimina
  2. ahahaha non so se c'è più gusto a buttarsi la bruschetta addosso o a farsi rinfrescare con un bel drink...ad ogni modo sei la numero 1, di sicuro le serate sono sempre ricche di serate e insieme al buon cibo...cosa chiedere di più? Sto gironzolando anch'io su Groupalia, anche perchè è troppo tempo che non acquisto...Mi rifarò presto!!!

    RispondiElimina
  3. già il nome di questo locale mi ispira essendo amante dei peperoni! quante cose buone vedo....e con groupalia fate sempre ottimi affari!

    RispondiElimina
  4. Se vengo a roma farò riferimento ai tuoi consigli e informazioni ................

    RispondiElimina
  5. Purtroppo non sono di Roma, ma quando ci andrò farò sicuramente un salto là!

    RispondiElimina
  6. che meraviglia queste pizze! complimenti per la serata e per i tanti aneddoti che racconti, scrivi proprio bene!

    RispondiElimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram