INAUGURAZIONE COL BOTTO Afflusso record di circa 10.000 persone per l'opening di GUSTO

INAUGURAZIONE COL BOTTO
Afflusso record di circa 10.000 persone per l'opening di GUSTO

Presentata con successo la guida Slow Wine 2014 di Slow Food Italia

Una domenica ricca di eventi Dentro e Fuori Salone


Venezia 27 ottobre 2013 - Ha preso il via ufficiale nella mattinata di ieri, sabato 26 ottobre, la prima edizione di GUSTO-biennale dei sapori e dei territori tra una folla di pubblico e molte autorità intervenute per la cerimonia inaugurale. La manifestazione proseguirà fino a martedì 29 ottobre al Venezia Terminal Passeggeri del porto di Venezia.

Alla presenza del presidente della manifestazione Gianni Gobbato e con i comunicati inviati da Luca Zaia Presidente della Regione del Veneto e Giuseppe Castiglione sottosegretario di Stato alle Politiche Agricole, nell'ordine sono intervenuti, Roberto Perocchio Amministratore delegato di VTP, il Vicepresidente della Provincia di Venezia, il senatore Mario Dalla Tor del Ministero alle Politiche Agricole, l’Assessore al Commercio e Attività Produttive del Comune di Venezia Carla Rey, Roberto Ciambetti Assessore al Bilancio e agli Enti Locali della Regione Veneto, l’Assessore alle Attività Produttive e Agricoltura della Provincia di Venezia Lucio Gianni, l'On. Laura Fincato, presidente delegato del Comitato Expo Venezia 2015, il Presidente regionale di Slow Food Italia Mauro Pasquali e il testimonial della manifestazione GianMarco Tognazzi che con grande ironia si è definito "un agricoltore prestato all'arte" "simbolo" di un evento che rappresenta appieno quegli stassi valori portati avanti dal padre Ugo.

Tutti concordi nel dichiarare questo debutto è già una conferma del valore culturale, ma soprattutto economico, di un evento che mette in luce il territorio, i suoi valori e tutte le professionalità ad esso legate, confermando di essere fin da ora una solida realtà nel panorama fieristico nazionale.

Uno stupefacente afflusso di pubblico, circa 10.000 presenza e di stampa, con 200 giornalisti in loco,  accorsi da ogni parte dello Stivale, ha caratterizzatato la giornata inaugurale. Tutti i presenti hanno potuto degustare, a seguito del taglio del nastro ufficiale, il rinfresco che è stato un vero e proprio evento nell'evento in grado di unire idealmente nord e sud in un intrigante miscuglio di sapori e di profumi. La collaborazione della Camera di Commercio di Cosenza, degli Chef Veneti e Dolomitici ha saputo regalare un'esperienza sensoriale e degustativa dei migliori prodotti delle loro realtà. E la ciliegina sulla torta l'ha letteralmente messa l'azienda "La Donatella" con il loro tiramisù su ricetta di Giuseppe Maffioli, padre e custode della buona tavola e della tradizione.
La giornata di oggi, domenica 27 ottobre, offre un ventaglio di eventi degno di una kermess di alto livello. Si parte con un importantissimo convegno Cibo: sostenibilità e salute umana. Stop olio di palma che informa sui rischi dell'olio di palma, ingrediente diffusissimo nella grande distribuzione con un taglio innovativo e supportato da un illuminante spot Ogni volta che..Olio di palma - No grazie realizzato dai ragazzi Liceo Carlo Montanari di Verona.  E si continua a parlere d'importanti temi legati al "mangiar bene e informati" con la conferenza La cultura del cibo. L'importanza della conoscenza per la garanzia di qualità in collaborazione con il Master in Cultura del Cibo e del Vino dell'Univerità Ca' Foscari Venezia.
In Sala Ugo Tognazzi, la grande cucina di GUSTO, anche nella giornata di oggi si alternano grandi Chef ed esperti a partire da Marco Bergamasco, esperto di pesce di laguna, Carlo Crobeddu, archeologo-gastronomo sardo, al Maestro panificatore, già vincitore di rconoscimenti a livello nazionale, Marino Tanfoglio, lo Chef Roberto Toro, lo Chef dei Jeunes Restaurateurs d'Europe Alberto Tonizzo, lo Chef Salvatore Gambuzza per chiudere con l'evento delle "Massaie Moderne in tour" organizzato dalla nota rivista "La cucina italiana".
Slow Food Italia, dopo la presentazione in anteprima nazionale della guida Slow Wine 2014, seguita nel pomeriggio dalla degustazione delle 100 etichette premiate, da oggi il via ai suoi laboratori del gusto con Vini di laguna e vigne ritrovate tenuto da Fabio Giavedoni, curatore di Slow Wine e Maria Grazia Melegari, respondabile per il Veneto di Slow Wine e Maule: all'origine della natura a cura di Angiolino Maule, proprietario della cantina La Biancara e il presidente di VinNatur.
Mentre nella Sala Internazionale si alternano per tutta la giornata i buyers stranieri a disposizione delle aziende, mentre per il pubblico nella sala dedicata alle presentazioni si alternano la Regione Sicilia con la presentazione del loro concept Dietro il blu c'è il verde che presenta la Regione come detentrice di un patrimonio agricolo e non solo come meta turistica per il bel mare che la circonda. Nel pomeriggio le presentazioni dei libri Cucina sotto torchio. Primi libri di gastronomia stampati a Venezia dal 1469 al 1600 di Flavio Birri e Cucina con stile di Ilenia Bazzacco, e, per chiudere, il bellissimo documentario di Cristina Mantis da un'idea di Francesca Angeleri Magna Istria che coniuga magistralmente il cibo ad un evento dimenticato della storia l'Esodo Istriano Dalmata.

SDC

2 commenti:

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram