Il Padiglione del Brasile si trasferisce da Expo a Mondragone - Foof gli ridà nuova vita

Dall'amore per i cani un progetto di ecosostenibilità, arte, didattica, cultura e riqualificazione del territorio.

Questa storia nasce dalla passione di una persona, l'Architetto Vito Luigi Pellegrino, che ha dedicato il suo lavoro e la sua vita al mondo del cane.
Da una sua idea prende vita Foof, un'immenso spazio interattivo di 70.000 mq immersi nel verde che vuole essere il riconoscimento e la celebrazione della relazione esistente tra il cane e l'uomo.

Foof è: un' area verde ecosostenibile, una struttura costruita secondo i canoni della bioedilizia, un allevamento per 40 razze di cani, un rifugio per cani randagi, un parco tematico e un laboratorio interattivo per cani e famiglie, una fucina di attività educative anche per studenti, un museo,  che testimonia il ruolo del cane in diversi ambiti, come l'arte la moda e il cinema e l'evoluzione del rapporto cane-uomo nella storia, e infine è anche un resort dedicato ad ospiti con animali domestici, per i quali sono a disposizione spazi, attività e servizi per rendere il più piacevole e costruttivo possibile il soggiorno, per il cane e per il padrone.

Quando a maggio l'Arch. Pellegrino visita l'Expo a Milano rimane particolarmente colpito dal Padiglione Brasile, che considera una vera e propria opera d'arte contemporanea, grazie alla sua favolosa rete galleggiante che si è trasformata per lui nell'esperienza ludica forse più divertente di Expo, e ha un sogno: fare rivivere tutto questo nello spazio Foof.
Non è dovuto passare molto tempo perché questo sogno si realizzasse: l'Achitetto si è infatti aggiudicato l'intero allestimento del padiglione, che entro il 1° maggio diventerà parte integrante della struttura di Mondragone.

Il padiglione verrà inserito nell'area tematica Foof, senza essere snaturato: la rete sospesa, punto focale del progetto di allestimento, che rappresenta la fitta anatomia idrografica brasiliana e il mix di culture e tradizioni che vivono nel Paese, sarà un percorso aereo a disposizione di adulti e bambini, dall'alto del quale potranno osservare i cluster contenenti riso, caffè, cacao e frutta e le attività che si svolgeranno nelle aree mobility sottostanti, dedicate all'interazione tra cane e padrone. 
Un' installazione permanente trasformata in un percorso esperienziale per adulti, bambini e cani ma anche un simbolo di rinnovamento, crescita e apertura culturale, artistica e turistica, per il territorio del litorale Domitio, a cui il progetto Foof è strettamente legato. Un tentativo di portare al sud un simbolo dell'Expo, evento di grande importanza per l'Italia intera, del quale il sud Italia ha però vissuto meno la componente di entusiasmo e multiculturalità, che ha pervaso Milano nei mesi della manifestazione.


Il progetto Foof si materializza anche in una esclusiva collezione di prodotti per cane e padrone che tengano conto delle necessità di entrambi. I prodotti Dog&People, studiati da Studio Irvine in stretta collaborazione con gli educatori del parco e con i cani stessi, hanno come punto di partenza il rapporto duale cane/padrone (adulto e/o bambino). 

Il Museo Foof è stato canditao dall' European Museum Forum per il premio come Museo Europeo dell'anno 2016 (European Museum of the Year Award 2016). I vincitori verrano annunciati durante la cerimonia di premiazione che si terrà nel corso dell'Annual Assembly of the European Museum Forum, dal 6 al 9 aprile 2016 a Tolosa e San Sebastian, in Spagna.  



The Lunch Girls

The Lunch Girls, il blog. Segui i consigli delle ragazze e scegli dove andare a mangiare. The best restaurant on Italy.

1 commento:

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram