La dolce vita in Hotel vista da Nestlè Professional




Si è tenuto ieri, presso The Westin Excelsior di Roma, sito nella centralissima Via Veneto, l'evento Nestlè Professional, dedicato ai professionisti della ristorazione e delle strutture alberghiere, per soddisfare tutte le esigenze degli ospiti e consumatori.

Noi The Lunch Girls siamo andate a curiosare anche per voi, lasciandoci deliziare dalle novità che potreste trovare prossimamente nelle strutture ricettive e nei ristoranti.

Durante il corso della serata, quindi, abbiamo avuto modo di visionare (ed assaggiare) delle vere e proprio squisitezze, come dei soffici lecca lecca ripieni di frutta (gusto frutti di bosco, cocco e melone) glassati al cioccolato e meringhe che si sciolgono in bocca.

 
Abbiamo gustati anche un gelato al cioccolato (sia "puro" che all'arancia) realizzato con una nuova macchina che fa tutto da sola (o quasi), ovvero la Frigomat G2, creando il gelato in soli 10 minuti, in un procedimento visibile anche al consumatore finale.

Un gelato realizzato al momento, dunque ottimo per la consumazione in loco, che abbatte sia i costi dei macchinari, ma anche la "trasportabilità" del gelato, in quanto Frigomat G2 può anche essere spostato facilmente (grazie alle ruote) e realizzare il gelato ovunque, proprio per catturare l'attenzione. Non solo, si evita così che il gelato subisca sbalzi di temperature durante il trasporto, ma soprattutto venga realizzato al momento e degustato quasi all'istante, come in una vera e propria gelateria.

L'occasione è stata "ghiotta" anche per presentare un nuovo prodotto di Nestlè Professional, ovvero Nescafè Alegria, un caffè realizzato conservandone l'aroma e l'intensità del caffè tostato e macinato, mantenendone al contempo la praticità e l'efficienza del solubile. Il caffè è ottenuto grazie alla macinatura dei grani, dieci volte più fine rispetto a quella tradizionale. Questo processo permette una distribuzione del gusto, risultando più piacevole al palato, con un aroma e una intensità che contraddistinguono Nescafè Alegria.

Non solo bevande, ma anche prodotti per la realizzazione di straordinari dolci, da accompagnare durante le colazioni, i brunch, merende e fine pasto. Delle vere e proprie creazioni di alta pasticceria, come potete visionare attraverso queste foto.


Una occasione di incontro per i professionisti del settore, ma anche per giornalisti e golosi che intendono così approfondire tutto ciò che generalmente non viene "svelato", ma si tratta di un grande lavoro che offre all'utente finale, il massimo della raffinatezza e del gusto, così come ci si aspetta.

D'altronde, un italiano su due considera l'hotel il luogo della nuova dolce vita, così come lo dimostra questo approfondito studio che vi invitiamo a leggere.

E’ decisivo per la buona riuscita di una vacanza o un soggiorno (33%), regala emozioni uniche (35%), aiuta a instaurare nuove relazioni (28%). Per un italiano su 2 (49%) l’hotel rappresenta il luogo della nuova “Dolce Vita” e ben sei italiani su 10 (59%) sognano di rivivere anche in casa le esperienze dell’hotellierie, dalla colazione alle attività relax. Tra i criteri di scelta di un albergo al primo posto troviamo la reputazione di cui gode presso gli altri visitatori che ci hanno soggiornato (38%), ma componenti fondamentali sono anche la professionalità del personale (33%) e tutti i servizi collaterali che la struttura offre (22%). Tuttavia gli italiani non mancano di manifestare tic e manie durante il soggiorno, dall’ispezione della stanza (33%) alla paura di dimenticare qualcosa al momento della partenza (71%).

È quanto emerge da uno studio promosso da Nestlé Professional condotto in occasione del lancio nel nuovo Nescafé Alegria su circa 2.400 italianiuomini e donne tra i 20 e i 55 anni – con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio dei principali social network, community e siti dedicati al mondo dell’hotellerie e dei viaggi per capire qual è il rapporto tra gli italiani e gli hotel durante i soggiorni.

Regala l’opportunità di vivere emozioni uniche e aiuta sviluppare nuove e appaganti relazioni. Per gli italiani l’hotel non è più un luogo di passaggio ma il centro di una nuova esperienza di vita

Cosa rappresenta per gli italiani la vita in hotel? Per il 35% dei nostri connazionali aiuta a vivere emozioni uniche mentre per un italiano su 3 (33%) gratifica e aiuta a rendere migliore una vacanza/soggiorno. Il 19% lo reputa poi un luogo dove svagarsi mentre appena l’11% degli italiani lo vive come un posto dove isolarsi dal resto del mondo.

Tra i criteri più importanti nella scelta al primo posto gli italiani mettono la reputazione che gode presso gli altri visitatori che vi hanno soggiornato (38%), quasi come se fosse una voce che misura il grado di soddisfazione dell’esperienza. Seguono poi i servizi collaterali offerti (22%) e la posizione strategica (21%). Solo all’ultimo posto troviamo il prezzo (15%). Le strutture preferite? Lusso al primo posto (47%), design d’avanguardia (29%) e palazzi storici (19%).

Pulizia impeccabile, servizi all’altezza della reputazione e professionalità del personale sono le principali aspettative degli italiani nel loro rapporto con l’hotel, nel quale si può sperimentare la nuova “dolce vita”

Quali sono le principali aspettative che hanno gli italiani sulla vita in hotel? Tra i desiderata degli italiani al primo posto viene la pulizia impeccabile (43%), seguita dai servizi degni della reputazione di cui la struttura gode (36%), dai letti confortevoli (34%), dai bagni accessoriati (27%) e dal design di interni ricercato (21%). Infine confortevolezza (42%), riservatezza (26%) e relax assoluto (12%) sono le cose a cui gli italiani non vorrebbero mai rinunciare durante il loro soggiorno.

Ma cosa piace maggiormente agli italiani della vita in hotel? La facilità di instaurare nuove e appaganti relazioni (28%) e la possibilità di sentirsi coccolati nei vari momenti della giornata (22%) sono i motivi principali che rendono l’hotel il luogo della nuova dolce vita, sensazione percepita da un italiano su 2 (49%). E un alleato in più è rappresentato dal personale, giudicato dagli individui coinvolti nel monitoraggio capace di mostrarsi sempre col sorriso sulle labbra (34%), riservare attenzione anche alle piccole cose (29%), esaudire ogni richiesta (18%) e dimostrarsi alla mano (17%).

Non mancano infine anche gli aspetti più di “colore”: tra chi si perde nei corridoi, chi ispeziona la stanza e chi ha paura di dimenticare qualcosa, la vita in hotel fa emergere anche tic e manie inaspettati e divertenti. Ma malgrado tutto sei italiani su 10 sognano di rivivere in casa la “dolce vita” dell’hotellerie

Quali sono i tic e le piccole manie che hanno gli Italiani non appena entrano nella loro stanza d’albergo? Il 33% prima ancora di togliersi il soprabito o appoggiare la borsa ispeziona tutta la stanza, verificandone dimensioni, vista, arredo, accessori. Il 13% invece preferisce “prendere possesso” di cassetti e armadi, mettendosi subito a disfare le valigie e a sistemare tutto. E queste vere e proprie ispezioni non mancano di evidenziare una serie di “mancanze” che fanno aumentare la nostalgia di casa: dalle pantofole (29%), all’accappatoio (28%), per arrivare allo spazzolino con relativo dentifricio (24%), ma anche qualcosa da mangiare, che vada oltre alle solite arachidi e patatine (23%).

Ma l’albergo viene anche associato a piccole e grandi “paure” e difficoltà: sette italiani su 10 (71%), infatti, prima di lasciare la stanza, continua a controllare, con l’incubo di aver dimenticato qualcosa, così come il 36% ha sempre il timore di trovarsi dei “vicini” troppo rumorosi o che ci siano dei problemi nella prenotazione e ritrovarsi all’ultimo minuto senza stanza (25%).

Malgrado questa lunga lista di lamenti la vita in albergo piace agli italiani, come dimostra il fatto che c’è chi sogna di rivivere tra le pareti domestiche alcune delle esperienze e dei servizi vissuti in albergo, soprattutto quelli che hanno a che fare con benessere e “coccole”. Oltre all’idromassaggio (47%), alla sauna (39%) e al servizio in camera (29%), il dato più rilevante è che quasi un italiano su due (49%) vorrebbe rivivere a casa il rito della colazione tipico dell’Hotel.

The Lunch Girls

The Lunch Girls, il blog. Segui i consigli delle ragazze e scegli dove andare a mangiare. The best restaurant on Italy.

6 commenti:

  1. che meraviglia :( purtroppo son troppo lontana.. mi piacerebbe tanto partecipare

    RispondiElimina
  2. Wow, che bell'evento, quante cose buoneeee...
    Ti auguro un felice week e una serena domenica.
    A presto.

    Angelica

    RispondiElimina
  3. Dev'essere stato un evento emozionante e ricco di sapori unici! ^-^
    Un bacione :*
    www.milleunrossetto.blogspot.it

    RispondiElimina
  4. fantastica la macchina che fa il gelato in soli 10 minuti! è per me :D

    RispondiElimina
  5. Caspita che evento! Avrei voluto partecipare anch'io!
    Baci!

    RispondiElimina
  6. Che esperienza unica..tutto preparato con molto garbo grazie per averci fatto entrare in questa fiaba
    baci

    RispondiElimina

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram