Le nuvolette lavaviso di Lamazuna




Dopo essere state presentate in anteprima a Torino in occasione del primo VeggieWorld italiano, finalmente sono in commercio anche in Italia le nuove nuvolette lavaviso by Lamazuna, saponette a forma di nuvoletta che servono per la pulizia del viso.

Oltre il design, decisamente accattivante e kawaii (in giapponese significa carino), questa nuova linea si aggiunge a tutti gli altri prodotti già proposti dall'azienda per rendere ancora più ampia la sua gamma di articoli a impazzo zero per l'ambiente, naturali ed ecologici, 100% vegetali, con una lavorazione artigianale e un impiego minimo di packaging, sempre compostabile. Lamazuna inoltre ha ottenuto la certificazione Peta (vegan e cruelty-free), quindi non testati sugli amici animali.

Lamazuna (termine che ha come significato "bella ragazza" in georgiano), è un marchio francese di prodotti per l'igiene personale e la cura della persona, fondata da Laëtitia Van de Walle nel 2010. Di Lamazuna vi avevamo parlato anche in questo post, raccontandovi del suo debutto italiano. E di strada Lamazuna ne ha davvero fatta tanta, soprattutto nel realizzare i suoi obiettivi.

Con la sua campagna, a gennaio 2019, Lamazuna ha evitato 21 milioni di sprechi, così ripartiti:


- 83.976 flaconi di struccanti in meno
- 18. 349. 920 di dischetti struccanti in meno
- 77.885 di manici e 69.960 teste di spazzolini da denti in meno
- 21.240 tubetti di dentrificio in meno
- 2.127422 assorbenti in meno
- 49.057 bottiglie di shampoo in meno
- 2.562633 bastoncini di cotone in meno
- 15.615 deodoranti in stick in meno
- 8.174 vasetti di crema in meno
- 8.533 bombolette di schiuma da barba in meno

Rifiuti tutti evitati, grazie al packaging essenziale, ma molto ben curato, di Lamazuna e dei suoi prodotti artigianali.

Nello specifico, vediamo meglio quali sono le caratteristiche di queste nuvolette lavaviso.

Per pelli normali, abbiamo la nuvoletta al profumo esotico, per una pulizia del viso approfondita, ma senza aggredire la pelle. Alla base di questa nuvoletta c'è la gardenia, una pianta benefica per l'organismo, poichè elimina le tossine, rendendo il viso fresco e luminoso. Questa nuvoletta non contiene olii essenziali, dunque ideale anche per le donne incinta e che allattano.


Come si usa?

Per la pulizia del viso, mattina e sera, strofinare delicatamente la nuvoletta sul sito inumidito, così che possa uscire una schiuma cremosa, massaggiando al contempo il viso. Risciacquare con acqua.

Per le pelli che tendono ad essere miste e grasse, vi è la nuvoletta al polpelmo, con la quale si puà pulire con profondità la pelle, eliminando le impurità e l'eccesso di sebo, disistruendo i pori e lasciando la pelle idratata e purificata. Al suo interno vi è anche la polvere vulcania, che invece agisce come levigane ed esfogliante.


Come si usa?

Per la pulizia del viso, mattina e sera, strofinare delicatamente la nuvoletta sul sito inumidito, così che possa uscire una schiuma cremosa, massaggiando al contempo il viso. Risciacquare con acqua.

Per le pelli più sensibili e secche, l'ideale è la nuvoletta al fiore di ibisco, idratando perfettamente la pelle secca e sensibile, lasciandola liscia, dolce e nutrita, naturalmente senza residui oleosi.


Come si usa?

Per la pulizia del viso, mattina e sera, strofinare delicatamente la nuvoletta sul sito inumidito, così che possa uscire una schiuma cremosa, massaggiando al contempo il viso. Risciacquare con acqua.

Un'altra chicca di cui vorremmo parlarvi, è la crema da barba solida. Non solo, nel suo formato, è davvero pratica portala con sè, durante i viaggi di lavoro o per le vacanze all'estero (quando ogni minimo peso fa leva sui limiti imposti per il bagaglio a mano per l''imbarco in stiva), ma soprattutto perchè è pratica da usare.


Questa crema solida, pensata per gli uomini per la barba, si presta molto anche alla depilazione femminile (quante di noi a volte abbiamo rubato la crema da barba al nostro compagno?), il che rende questo prodotto un inseparabile alleato per l'estate ormai alle porte.
Questa crema è composta da burrò di karitè proveniente da agricoluta biologica equa e solidale.

Come si usa?

Non serve altro che questa saponetta e il rasoio (o lametta), bagnare un po' la saponetta con acqua e passarlo sulla pella, sulla quale si creerà una crema morbida ove il rasoio scivolerà senza alcun problema.

Si può usare sul visto, sulle gambe e sulle ascelle. Alla fine, non dimenticate ovviamente di risciacquare con acqua.

Con Lamazuna, non solo ci si cura con prodotti naturali, ma si aiuta notevolmente anche l'ambiente.


Lamazuna nasce in Francia 9 anni fa e a fronte del suo enorme successo in patria, comincia ad attraversare le frontiere. Attraverso l'e-commerce, un atelier di proprietà nel centro di Parigi e spazi fisici dove è possibile trovare i suoi prodotti, il brand è disponibile in 25 Paesi tra cui Canada, Svizzera, Germania, Portogallo, Spagna, Russia ed Emirati Arabi, compresa l'Italia.

L'impegno Lamazuna per preservare l'ambiente, inoltre, va oltre quello della produzione di linee per la toilette zero-waste. Il marchio francese ha infatti aderito al progetto internazionale di conservazione delle foreste "Pur Projet", di Tristan Lecompte, selezionando la zona dell'Alto Huayabamba in Amazzonia: il 2% delle vendite online Lamazuna alimenterà la cooperativa di agricoltori locali ACOPAGRO che riceveranno alberi da immettere nella zona secondo il sistema agroforestale. A partire dal giorno di primavera del 2013, Lamazuna ha già reso possibile la piantumazione di ben 4500 alberi. 

L'azienda francese rimane attiva nel sostenere iniziative e attività impegnate nella difesa dell'ambiente e nel sociale: ogni mese devolve € 500 ad una associazione individuata da un suo collaboratore, e di recente ha cominciato a sostenere Surfrider Foundation Europe, organizzazione no-profit nata da un gruppo di surfisti in la difesa degli oceani e delle spiagge. L'ultimo eco-bilancio aziendale ha rivelato che, dalla sua fondazione nel 2010 al mese di dicembre 2018, grazie all'acquisto dei prodotti zero-waste Lamazuna, 21.000.000 di rifiuti non sono stati dispersi nell'ambiente. A partire dal mese di luglio del 2018, Lamazuna e i suoi 11 dipendenti si sono trasferiti nel dipartimento de La Drôme, una zona rurale a sud-est della Francia. Altri collaboratori si sono aggiunti nella nuova sede che risponde meglio ai valori fondanti del marchio; rimanendo vicini ai proprio clienti, fornitori e distributori. Altre branchie di attività, ricerca e sviluppo si sono direzionate verso l'abbigliamento, con l'apertura del portale e e-commerce Kabanes che aiuta i marchi etici e sostenibili di abbigliamento e accessori a raggiungere acquirenti consapevoli. Lamazuna ha dimostrato di anno in anno di crescere ininterrottamente, passando dai 16 dipendenti del 2018, ai 30 attuali impiegati, mentre il fatturato nell'ultimo anno è raddoppiato. Prova che il business rispettoso dei lavoratori e attento all'ambiente è vincente anche dal punto di vista del giro di affari.

Sito ufficiale: www.lamazuna.com

The Lunch Girls

The Lunch Girls, il blog. Segui i consigli delle ragazze e scegli dove andare a mangiare. The best restaurant on Italy.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram