Cena al ristorante Brancaleone di Roma



Branca Branca Branca
Leon leon leon!
Lione al vento, stiam marciando

noi siamo l'armata Brancaleon, 
leon, leon, leon, 
leon leon, 
siamo l'armata Brancaleon! 

Pirulèèèè...
Pirulèèèè...


Sicuramente molti di voi avranno riconosciuto il tema della sigla iniziale del film "L'Armata Brancaleone", con la regia di Mario Monicelli e protagonista l'immenso Vittorio Gasmann.

Una pellicola divertentissima, ambientata al tempo delle Crociate, ove gli uomini erano cavalieri senza macchia e senza paura, diretti il più delle volte verso l'ignoto.

Un pò come la nostra compagnia mangereccia talvolta, specie quando Federica decide di arrivare in città, senza avere una meta per la cena.

Il nostro viaggio verso l'ignoto inizia nei pressi di Viale Regina Margherita, lasciando che sia un pò il fato, un pò il naso e un pò l'I-Phone di Squalo a guidarci alla scoperta di un nuovo locale dove mangiare.

La prima missione però è quella di trovare parcheggio. Non so voi, ma a Roma tutto risulta sempre complicato. Si può girare per l'isolato anche per 30 minuti, prima di riuscire magari a parcheggiare la propria auto. Un pò preoccupate da questo dettaglio, incuranti anche del maltempo che prometteva pioggia, appena si è liberato un posto lo abbiamo puntato come un segugio punta la sua preda, parcheggiando a cuor leggero.

Abbiamo dedicato solo 10 minuti a questa estenuante caccia.

Ora è la volta dell'I-Phone che passo passo ci indica la strada presso uno sconosciuto locale dal nome alquanto bizzarro, ma così bizzarro che l'ho dimenticato.

Inizia a piovigginare. Siamo senza ombrello, a circa 1 km dal locale, nei pressi di Piazza Fiume.

Correre? Non sarebbe servito a nulla, ma ho un'idea migliore. Perchè non cambiare destinazione?

Assumo il comando della brigata e conduco tutti verso il Brancaleone.


Il Brancaleone si trova a due passi da Via Veneto, Piazza Fiume e la Stazione Termini. Un localeche fa angolo in Via Sicilia, ove lungo le vetrate sono riposti degli sgabelli molto usati in estate, quando il tempo permette di prendersi un aperitivo all'aria aperta.

Entriamo nel locale poco dopo le 20.00 ed è strapieno di persone, tanto da temere di non trovare posto. Fortunatamente c'è per noi un tavolino da 4 posti, dove ci accomodiamo dopo aver seguito il personale di sala.

All'istante ci giungono i menù, mentre però curiose ci guardiamo intorno. Il ristorante Brancaleone è molto particolare, diviso in due medie sale, una più propensa alla trattoria, mentre l'altra usata più come aperitivi ed happy hours, anche se quando il locale è pieno, si posizionano i clienti ove su può, un pò come è successo a noi. Tra le due sale ci sono due piccole rientranze, con una tavolata quadrata. Suppongo che lì occorra prenotare il tavolo per poter cenare in quella specie di insenatura, dall'atmosfera intima.

Scorriamo velocemente il menù perchè le cameriere ci incalzano. Siamo indecise e un pò ammaliate dall'arredamento e dalle pareti, ove sono appesi quadri, tele e oggetti che ricordano il mare e la natura.

Ci giungono però in soccorso delle papatine fritte della casa e una brocca d'acqua per antipasto.

Decidiamo di prendere la pizza e delle insalate, un pò per restare leggeri e un pò per provare un gusto sfizioso e stuzzicante.

Ordiniamo quindi una pizza margherita, una capricciosa e una carciofi e pomodorini, accompagnate dall'Insalata del Re e un'insalata con rucola, carciofini e pomodorini.

La brigata è affamata, specialmente dopo aver visto gli altri commensali gustare con piacere le loro ordinazioni. Nel frattempo arriva una comitiva di russi che scelgono soltanto una bottiglia di vino da accompagnare con un fugace antipastino e una comitiva di ragazze che decide di scegliere l'opzione happy hours per la loro cena, servendosi quindi delle portate già pronte e sistemate sul bancone.

Un'idea che ci balena anche a noi nella testa, ma ormai avevamo già ordinato.

Arrivano le pizze finalmente, così da placare i nostri stomaci. La pizza è sottile, così come piace a noi, leggera e fragrante. Così leggera che Federica decide di fare il bis e prendere una seconda pizza margherita, quando ormai sembrava solo che dovessimo chiedere solo il conto. La cameriera ci ha guardato un pò stupita per la nostra scelta, ma si sa: nella nostra famiglia nulla è nella norma.

Le insalate sono accompagnate da bottoglie d'olio e di aceto balsamico, con una bustina di grissini Fragolosi. L'insalata è leggera e gustosa, ma è consigliabile abbinarla ad un secondo o a una pizza, in quanto non vi sazierà.

Il servizio è veloce e rapido, le pizze son gustose e ben cotte, le insalate sono variegate, ma niente di eccezionale. La specialità della casa sono le carni ed il pesce, portate però che non abbiamo gustato in questa occasione.

Nel locale si respira un'atmosfera conviviale ed al contempo intimista. Il locale poi è aperto fino alle 3:00 di notte, così che ogni languorino possa esser saziato ad ogni "emergenza".

L'armata è soddisfatta. La pioggia ha persino smesso di abbattersi sulla città.

Il conto però sembrava non arrivare mai, così dopo circa 10 minuti abbiamo deciso di dirigerci verso la cassa per saldare la nostra cena.

Circa 12.00 Euro a testa. In fin dei conti, un prezzo equo per della pizza.

Ci lasciamo il locale alle spalle, in direzione del ronzino lasciato qualche chilometro più in là.

Ma non potevamo tornare a casa senza dolce. Così decidiamo di fare di nuovo tappa da "Dolce Notte", il forno di cui vi ho parlato qui, ove abbiamo preso bomboloni e cornetti, per chiudere in bellezza la nostra nottata mangereccia.



Branca Branca Branca
Leon leon leon! 


BRANCALEONE - Via Sicilia 170, 00187 Roma, Italia - Tel. 06 48 71 776
Brancaleone Menu, Reviews, Photos, Location and Info - Zomato

SDC

Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuto il nostro pranzo?

Instagram